Programma di informazione e comunicazione a sostegno degli obiettivi del programma "Guadagnare Salute" (PinC)

Anno: 
2007

illustrazioneNell'ambito delle attività previste dal programma governativo "Guadagnare Salute", è stato assegnato al Cnesps , il coordinamento scientifico del progetto, avviato il 4 agosto 2008, “Programma di informazione e comunicazione a sostegno degli obiettivi del programma Guadagnare salute”. Il progetto intende attivare processi di consapevolezza e di empowerment per scelte di vita salutari a livello individuale e collettivo, attraverso strategie comunicative di tipo partecipativo differenziate e integrate, per raggiungere una molteplicità di soggetti.

L'obiettivo è sviluppare un‘attività di comunicazione capillare diffusa a livello nazionale, regionale e locale, che, allo scopo di rendere possibile l‘adozione di comportamenti salutari, fornisca informazioni sui fattori di rischio, ma anche indicazioni, strumenti e supporto per la popolazione generale e per specifici target (adolescenti, donne, adulti, famiglia, anziani).

Il progetto è quindi indirizzato, attraverso azioni, prodotti e strumenti ad hoc, sia agli operatori sanitari e non sanitari coinvolti nel programma “Guadagnare salute”, sia più in generale ai cittadini. È previsto il coinvolgimento di istituzioni intersettoriali, come Asl , scuole e Comuni, e di altri possibili interlocutori a livello locale in grado di favorire la diffusione capillare dei messaggi (associazioni, volontariato, sindacati, produttori e distributori). 

Il progetto si articola in 3 obiettivi specifici:

  1. identificare attività e accordi intersettoriali esistenti a sostegno del Programma Guadagnare salute e del Pnp nelle aree comuni, con particolare attenzione a iniziative di sorveglianza e di comunicazione e ai materiali e prodotti già realizzati, per creare una rete che valorizzi e integri diverse attività, ma che permetta anche la condivisione degli obiettivi tra gli attori coinvolti
  2. progettare una strategia che, attraverso l‘attivazione di partnership intersettoriali, supporti la diffusione di messaggi fondati su un'evidence consolidata e preveda l‘identificazione di: target, obiettivi comunicativi, modalità di comunicazione adeguate agli interlocutori, mezzi di comunicazione, contesti nei quali veicolare i messaggi, tempi, criteri di monitoraggio e valutazione
  3. elaborare prodotti editoriali e iniziative di confronto e di formazione rivolti a specifici target secondari (Mmg , pediatri, operatori dei servizi igiene e alimenti Sian , operatori di consultorio, farmacisti, insegnanti, associazioni di cittadini, personale delle amministrazioni comunali), che sono le figure chiave per raggiungere i target primari (adulti, adolescenti, bambini, donne, anziani) in situazioni specifiche.

Finanziamento

Per questo progetto, il Cnesps ha ricevuto un finanziamento di 4.500.000 €.

Referenti istituzionali

Per il Ccm: Daniela Galeone
Per il Cnesps: Barbara De Mei.

Stato di avanzamento e primi risultati

Questi i principali risultati al mese di maggio 2010:

Il gruppo di lavoro presso il Cnesps (composto da 9 figure professionali: 1 statistico, 2 psicologi, 1 sociologa - responsabile scientifico, 1 laureato in scienza della comunicazione, 1 epidemiologo, 2 collaboratori tecnici e 1 esperto in comunicazione con competenze di grafica e web database), attraverso una metodologia di lavoro integrata, sta conducendo, in questa fase progettuale, le attività previste dal protocollo tecnico, fondamentali per lo sviluppo delle successive fasi progettuali:

  • realizzazione del piano di comunicazione, attività centrale del progetto, a conclusione della gara europea presso l'Iss , relativa all‘affidamento di un servizio per la realizzazione di interventi comunicativi, informativi e di supporto rivolto a operatori sanitari e non e ad altri portatori di interesse nell'ambito della salute pubblica
  • revisione di articoli scientifici e manoscritti pubblicati sulla letteratura nazionale e internazionale a sostegno di evidence
  • costante coinvolgimento dei referenti regionali per la realizzazione delle attività di comunicazione e di formazione
  • creazione e rafforzamento di reti tra istituzioni e progetti/iniziative di promozione della salute funzionale alla valorizzazione e all‘integrazione delle diverse attività e alla condivisione degli obiettivi tra gli attori coinvolti
  • potenziamento della collaborazione con le reti di sorveglianza di popolazione quali preziose fonti di dati e di percezioni da poter trasformare in messaggi efficaci
  • consolidamento del ruolo e delle competenze degli operatori sanitari e non sanitari nella promozione della salute attraverso percorsi di comunicazione e formazione ad hoc.

Organizzazione di corsi di formazione sulla comunicazione

Relazioni di collaborazione sono state attivate con i sistemi di sorveglianza Passi e OKkio alla Salute, attraverso la partecipazione ai rispettivi Comitati tecnici per gli aspetti che riguardano, in particolare, la comunicazione dei dati e la realizzazione di corsi di formazione sulle tematiche riguardanti la comunicazione.

È stato realizzato un percorso di formazione sui temi della comunicazione con l'obiettivo di potenziare le competenze comunicative degli operatori coinvolti nel progetto OKkio alla Salute e sostenere la comunicazione dei risultati della sorveglianza. Il percorso didattico ha previsto giornate di formazione in presenza e successivi tirocini sul campo, di seguito illustrati:

  • “La pianificazione della strategia di comunicazione per OKkio alla Salute” (18-19 novembre 2008): corso di formazione per fornire ai partecipanti competenze per una corretta pianificazione delle attività di comunicazione e per una comunicazione efficace, ai vari gruppi di interesse, dei risultati della sorveglianza epidemiologica.
  • “Okkio alla Salute: comunicare per l‘azione” (febbraio e aprile 2009): corso di formazione a cascata volto a potenziare le competenze necessarie per informare a livello locale genitori e pediatri e altri gruppi di interesse e per realizzare e testare strumenti di comunicazione dei risultati di OKkio alla Salute misurandone l‘efficacia. Il tirocinio sul campo ha previsto la realizzazione del test degli strumenti e la valutazione degli effetti della comunicazione realizzata, dagli operatori delle Asl partecipanti ad OKkio alla Salute attraverso incontri di discussione sui risultati dell‘indagine e sulle buone pratiche per migliorare il benessere dei bambini delle scuole primarie coinvolte nella sorveglianza. La valutazione è stata realizzata attraverso un questionario KAP (Knowledge, Attitudes, Practices) somministrato prima dell‘intervento di comunicazione e a distanza di alcuni mesi, per verificare nei genitori il cambiamento di conoscenze, atteggiamenti e comportamenti in seguito all‘incontro con gli operatori sanitari, rispetto alle tematiche trattate. In ogni Regione partecipante allo studio sono stati realizzati incontri con i genitori di tre classi terze della scuola primaria nei quali è stato presentato l‘opuscolo informativo (pdf 524 kb) realizzato nell‘ambito del percorso formativo.

È stato avviato un percorso di formazione (semestre di attività: aprile-novembre 2010) sui temi della comunicazione con l'obiettivo di potenziare le competenze comunicative degli operatori coinvolti nel sistema Passi e sostenere la comunicazione dei risultati della sorveglianza a livello locale. Questo percorso formativo, che prevede tre giornate residenziali e due tirocini sul campo, ha lo scopo di migliorare la comunicazione dei risultati Passi, attraverso una corretta pianificazione delle iniziative, verso istituzioni sanitarie e soggetti delle comunità locale, e valorizzare le figure che a livello regionale e locale possono avere un ruolo nel processo comunicativo finalizzato alla modifica dei comportamenti a rischio.

Elaborazione di prodotti editoriali

Nell‘ambito dei percorsi formativi al dedicati al progetto OKkio alla Salute, sono stati messi a punto prodotti editoriali rivolti a dirigenti scolastici, insegnanti, alunni, genitori e pediatri, che sono stati presentati durante la conferenza stampa (pdf 215 kb) svoltasi a Roma il 5 maggio 2010. I materiali sono stati promossi dal ministero della Salute, in collaborazione con ministero dell‘Istruzione, dell‘Università e della Ricerca (Miur ), Iss, Regioni e Istituto nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione (Inran ), per favorire l‘adozione e il mantenimento di uno stile di vita sano nei bambini della scuola.

Gli strumenti didattico-informativi "Forchetta e Scarpetta" e "Canguro SaltalaCorda" sono, per ora, in distribuzione nelle circa 2.600 scuole che, in tutte le Regioni, partecipano alla seconda rilevazione di OKkio alla salute, raggiungendo circa 50.000 bambini di terza elementare. Il Poster sarà invece inviato a tutti i pediatri iscritti a SIP e FIMP e si troverà anche negli ambulatori pediatrici di Aziende Ospedaliere e ASL.

Il kit didattico multimediale "Forchetta e Scarpetta", realizzato in collaborazione con l‘Istituto Nazionale per la Nutrizione (Inran), è rivolto ai bambini della scuola primaria ed è disponibile su CD Rom e, in versione scaricabile, sul portale del Ministero della Salute, per l‘utilizzo in classe da parte degli insegnanti.

Il kit si articola in cinque unità didattiche in animazione, dedicate ai seguenti argomenti:

  • sana alimentazione
  • importanza della prima colazione
  • promozione del consumo di frutta e verdura
  • importanza di un vita attiva
  • movimento a scuola e a casa. 

Illustrazioni, musica e parole, domande di stimolo e quiz di verifica facilitano il processo di apprendimento da parte dei bambini, rendendo la conoscenza un‘esperienza piacevole e partecipativa. Un booklet cartaceo amplia la potenzialità dello strumento, consentendo di diffondere in famiglia i contenuti del kit. Così anche adulti, genitori, nonni e altri familiari possono conoscere quanto appreso a scuola dai bambini e fare tesoro dei consigli proposti.

“Canguro SaltalaCorda” sceglie come testimonial, per coinvolgere i bambini, proprio il canguro, un animale agile, simpatico e con spiccate caratteristiche di genitorialità. Questo corredo coordinato di comunicazione è stato definito anche insieme ai pediatri della Società italiana di pediatria (Sip) e della Federazione italiana di medici pediatri (Fimp), in prima linea, al fianco del Ministero, per aiutare i genitori a favorire la salute e il benessere dei bambini.

Il Kit comprende:

  • un totem, da collocare all‘ingresso delle scuole, per fornire informazioni e consigli su sana alimentazione e vita attiva, non solo ai bambini, attratti dall‘immagine del Canguro, ma a tutti quelli che frequentano il contesto scolastico
  • un poster composto da 8 schede, da utilizzare in classe, per fornire alcuni messaggi chiave (ad esempio sull‘uso moderato di TV e videogiochi), supportando gli insegnanti a stimolare l‘interesse dei bambini e ad approfondire le tematiche illustrate
  • un poster per gli ambulatori pediatrici, che, attraverso i messaggi del Canguro pediatra, mira a stimolare la riflessione dei genitori sullo stato ponderale e sulle abitudini di vita dei figli, sollecitandoli ad approfondire i diversi temi con il pediatra.

Iniziative promosse da PinC a livello nazionale

Tra le attività di PinC, è prevista l‘organizzazione di una manifestazione nazionale periodica dedicata ai diversi ambiti della promozione della salute al fine di favorire lo scambio di esperienze tra istituzioni, operatori sanitari ed economici.

Per l‘anno 2009 la manifestazione “Guadagnare Salute: i progressi delle aziende sanitarie per la salute in Italia” (Napoli, 24 e 25 settembre 2009) ha rappresentato il primo degli incontri periodici nazionali dedicati ai sistemi di sorveglianza a supporto delle attività relative al programma nazionale "Guadagnare salute: rendere facili le scelte salutari".

Tutti i documenti e i materiali relativi alla manifestazione sono disponibili alla pagina del sito web di EpiCentro. È stato pubblicato il seguente materiale di comunicazione:

Il 6 maggio 2010 è stato organizzato dal Centro nazionale di epidemiologia sorveglianza e promozione della salute - Iss il convegno nazionale “Informati e competenti: percorsi per la promozione della salute”, che ha costituito un‘occasione per confrontarsi sulle iniziative di formazione funzionali al miglioramento delle competenze degli operatori che si occupano di promuovere la salute dei cittadini e per evidenziare le abilità (life skills) fondamentali per mantenere e accrescere il ben-essere personale e collettivo. Durante il convegno è stato presentato il piano formativo, che PinC propone, che si articola su quattro punti:

  • realizzazione di dossier
  • percorsi di formazione a distanza
  • offerta formativa blended
  • disseminazione.

I dossier sono realizzati sulla base di una revisione aggiornata della letteratura scientifica evidence based sui quattro temi di Guadagnare salute: fumo, alcol, attività fisica, alimentazione. Per sviluppare le competenze per la promozione della salute, la revisione prenderà in considerazione gli aspetti del counselling sanitario e i criteri per la pianificazione delle iniziative di comunicazione.

A partire dai dossier saranno realizzati una serie di percorsi di formazione a distanza (Fad ) sui quattro temi di Guadagnare salute e sui concetti fondamentali della promozione della salute. Il modello è quello della “risoluzione di caso”, che non prevede, quindi, la semplice acquisizione di nozioni, ma pone il partecipante di fronte a scelte decisionali calate nella realtà professionale quotidiana. I percorsi saranno resi disponibili attraverso una piattaforma dedicata.

ll percorso di formazione blended prevede una modalità didattica mista, in cui parte delle attività didattiche viene agite in presenza e una parte a distanza, all‘interno di un ambiente tecnologico virtuale, cioè di una piattaforma dedicata e personalizzata in base allo specifico intervento formativo. Questa offerta prevede l‘integrazione di momenti formativi in presenza, con un tirocinio da realizzare a distanza, attraverso lavoro di gruppo seguito da tutor. I corsi saranno centrati sullo sviluppo delle competenze comunicativo-relazionali e di counselling, e sulla pianificazione degli interventi comunicativi nell‘ambito della promozione della salute. L‘offerta formativa è rivolta agli operatori del mondo sanitario, che a loro volta potranno trasferire informazioni e competenze verso altri gruppi di portatori di interesse.

La disseminazione delle attività di PinC e dei materiali formativi mano a mano realizzati e scaricabili avverrà sul sito EpiCentro, in sinergia con il sito del Ccm.

Materiali utili

Ultimo aggiornamento: 
18 maggio 2010