Studio delle cause di mortalità e morbilità materna e messa a punto di modelli di sorveglianza della mortalità materna

Anno: 
2007

Il progetto ha l‘intento di rilevare la probabile sottostima del rapporto di mortalità materna attraverso il flusso informativo corrente dell‘Istat e della indisponibilità di dati relativi ai near miss cases in Italia.

Duplice l‘obiettivo dello studio multicentrico: rilevare i casi di mortalità materna e analizzare le principali cause associate attraverso studi di record linkage tra le schede di morte e le schede di dimissione ospedaliera e rilevare e analizzare le principali cause di morbosità materna grave attraverso lo studio dei near miss cases mediante le schede di dimissione ospedaliera nelle Regioni partecipanti.

Il progetto, infine, ha lo scopo di mettere a punto, in collaborazione con le Regioni partecipanti, modelli di sorveglianza attiva che possano essere implementati in Italia e in altri Paesi comunitari in collaborazione con l‘Oms.

Finanziamento

Per questo progetto l'Istituto superiore di sanità ha ricevuto un finanziamento di 100.000 €.

Referenti istituzionali

Per il Ccm: Giovan Battista Ascone 
Per l‘Iss: Serena Donati

Risultati del progetto

I risultati del progetto sono stati presentati in occasione del convegno “Mortalità e morbosità materna in Italia: stato dell‘arte e prospettive di miglioramento della rilevazione”, tenutosi presso l‘Iss il 25 maggio 2010. Scarica il programma (pdf 53 kb).

Consulta il report finale (pdf 1 Mb) e leggi il commento di Serena Donati, responsabile scientifico del progetto.

Ultimo aggiornamento: 
17 agosto 2012