Modelli organizzativi per l'efficientamento delle attività di contact tracing

Il presente progetto si inserisce nell’ambito delle attività progressive di preparedness, a supporto delle Regioni e PP.AA. impegnate nella gestione sanitaria dell’emergenza COVID-19, con specifico riferimento alle misure di controllo della circolazione dell’infezione e al tracciamento dei contatti stretti di caso ad opera delle strutture sanitarie.La ricerca dei contatti (o contact tracing) viene individuata come attività centrale nelle strategie di prevenzione e controllo della diffusione dell’infezione da SARS-CoV-2, come di altre malattie trasmissibili da persona a persona, in combinazione con l’individuazione precoce dei casi e in sinergia con ulteriori misure come l’igiene delle mani e la protezione delle vie aeree. Purtroppo le informazioni che giungono dai territori concorrono a delineare un quadro di spiccata difformità dei modelli organizzativi adottati per la realizzazione della sorveglianza epidemiologica, sullo sfondo di una diversa caratterizzazione dei sistemi sanitari regionali e degli assetti locali, con capacità diagnostiche e di tracciamento che possono variare anche in molti aspetti nel corso del tempo e da un contesto all’altro. Sulla base di tali premesse, il presente progetto si propone di sviluppare linee di attività volte a far emergere e consolidare modelli sostenibili e best practice, a partire da quanto già sperimentato nei territori rispetto al tracciamento dei contatti stretti di un soggetto positivo al SARS-CoV-2, anche nella prospettiva di un potenziamento e dell’avvio di nuove collaborazioni tra regioni. In questa prospettiva, il progetto si propone quindi di analizzare quanto è in atto nei singoli territori, tenendo conto delle specificità dei contesti in cui le pratiche si sono sviluppate, in termini di impatto dell’epidemia, risorse e modelli organizzativi locali, nell’ottica di valutarle in maniera appropriata, consolidarle e renderle proficuamente riproducibili.
Si punta, inoltre, a rafforzare il coordinamento e la pianificazione nazionale nel medio-lungo periodo, attraverso la ricognizione delle iniziative e degli strumenti sviluppati nelle diverse fasi dell’evoluzione pandemica, e il consolidamento della rete nazionale di sanità pubblica.

Il testo del progetto  (Pdf: 502 Kb)

ENTE PARTNER: AGENAS

COSTO: 160.000,00 euro