Lavoro agricolo e forestale. Sperimentazione di pratiche di prevenzione e di strumenti di controllo per il contenimento dei rischi infortunistici e dei rischi per la salute nel quadro del PNP Agricoltura e Silvicoltura.

L’agricoltura italiana è realtà molto composita, con strutture produttive molto differenziate sia per la struttura del territorio, sia per le dimensioni e la tipologia delle aziende. Dal punto di vista della sicurezza e salute sul luogo di lavoro, l’agricoltura, fortemente meccanizzata, è un settore produttivo ad alto rischio infortunistico e con presenza di rischi importanti per la salute. In rapporto ad altri settori produttivi si osserva un fenomeno quantitativamente rilevante di denuncia di malattie professionali, indice del fatto che è necessario intervenire con specifiche politiche di prevenzione che coinvolgano tutti i soggetti interessati affinché siano consapevolmente impegnati per prevenire un rischio spesso sottovalutato. Obiettivo generale del progetto è la definizione e sperimentazione, nella prospettiva del nuovo Piano Nazionale di Prevenzione in Agricoltura e Selvicoltura (PNPAS) 2020-2025, anche con piani mirati, di buone pratiche di prevenzione e di strumenti di controllo per il riconoscimento e contenimento dei rischi da macchine agricole in agricoltura, in lavori forestali e di manutenzione del verde, nonché la definizione e sperimentazione di strumenti di supporto per la valutazione del rischio e loro applicazione per il contenimento dei principali fattori di rischio infortunistici e per patologie professionali.Tale obiettivo verrà raggiunto attraverso la produzione e applicazione di soluzioni per le principali criticità relative alle macchine agricole, in vista anche dell’entrata in vigore della loro revisione periodica e l’applicazione di nuove metodologie per il controllo del mercato delle macchine agricole, finalizzato alla messa a norma del parco macchine nuove e usate. Verrà altresì promossa la produzione di buone pratiche e sperimentazione di strumenti di controllo applicabili in modo omogeneo in tutto il territorio nazionale per la prevenzione degli infortuni e patologie da lavoro per lavori forestali e da manutenzione del verde e incentivata l’applicazione di strumenti di analisi degli andamenti infortunistici, delle patologie da lavoro e delle attività di prevenzione presenti nei flussi informativi e in altre fonti di dati correnti, finalizzata alla individuazione delle priorità e al monitoraggio dei risultati. Infine si intende sviluppare una formazione mirata relativa ai rischi e alle patologie da lavoro presenti in agricoltura rivolta agli operatori delle ASL, ai consulenti aziendali (RSPP e medici competenti) e ai medici di medicina generale (per il loro ruolo chiave come primi interlocutori nel riconoscimento della possibile origine professionale delle malattie manifestate dagli assistiti).

Il testo del progetto (Pdf: 1.018 Mb)

ENTE PARTNER: INAIL

COSTO: 425.000,00 euro