Supporto alla implementazione dell’analisi di rischio in acque potabili e balneazione e gestione del sistema informativo portale acque

Alla luce dei recenti sviluppi tecnico-scientifici trasposti sul piano normativo nazionale in materia di analisi di rischio nella filiera idro-potabile con il DM 14.08.2017  si rende necessario prevedere nuove azioni di intervento correlate all’elaborazione delle analisi di rischio per le filiere idro-potabili, identificate come aree di attività e obiettivi del presente progetto. Verranno dunque attuati interventi per l’implementazione di banche dati sulla filiera idropotabile, sulla valutazione di rischio e sulle misure di controllo e monitoraggio, condivise con l’autorità sanitaria locale e centrale, per la ridefinizione delle «zone di approvvigionamento idro-potabile» sulla base della descrizione della filiera idro-potabile e infine per l’acquisizione di dati di monitoraggio per elementi chimici e sostanze non oggetto di ordinario controllo sulla base di elementi di rischio sito-specifici.  Nel settore balneazione, il quadro normativo nazionale è centrato sul D.lgs 116/2008 integrato dal decreto attuativo D.M. 30 marzo 2010, che, per la conoscenza del profilo di costa, prevede la determinazione di 2 parametri batteriologici: Escherichia coli ed Enterococchi intestinali, ritenuti i più efficaci indicatori di contaminazione fecale. Tuttavia le linee guida sulla qualità dell'acqua dell'OMS raccomandano un approccio preventivo basato sull’analisi dei rischi per la valutazione e gestione della qualità delle Acque. In tale contesto, sono stati da tempo sperimentati e consolidati  modelli basati sul Quantitative Microbial Risk Assessment (QMRA).Verrà pertanto intrapreso uno studio pilota , nel quale verrà adottato questo nuovo approccio quantitativo di valutazione del rischio che consente di raccordare le conoscenze scientifiche sulla presenza e la natura degli agenti patogeni, il loro potenziale destino e il trasporto nel ciclo dell'acqua, con i possibili scenari di esposizione per l’uomo e i correlati effetti sulla salute che possono derivare da questa esposizione, considerando anche gli effetti di barriere naturali e possibili misure di controllo poste in essere.

Il testo del progetto (Pdf: 339 kb)

Ente: Iss

Euro: 40.000,00