Sorveglianza delle infezioni gastroenteriche da norovirus e rotavirus associate all’assistenza Sanitaria

Le infezioni virali acquisite in ospedale sono di grande interesse in sanità pubblica. Tra queste, le gastroenteriti acute (AGE) causate da rotavirus (RV) e norovirus (NoV) sono tra le infezioni nosocomiali più diffuse che possono gravemente colpire pazienti ricoverati per altre cause. Le AGE nosocomiali causano un prolungamento della degenza ospedaliera, la riospedalizzazione, chiusura del reparto interessato e la messa in atto di misure di controllo per la sua riapertura, la perdita di giorni lavorativi per il personale e per i parenti del paziente, tutto questo tende ad aumentare direttamente e indirettamente i costi sostenuti dal sistema sanitario nazionale (SSN). L’incidenza delle AGE da RV e NoV negli adulti risulta ampiamente sottostimata. Questo contribuisce ad aumentare la circolazione del virus nella popolazione e nell’ambiente, con un aumento del rischio di trasmissione in ambienti confinati. Anche il personale sanitario, con infezione asintomatica, può essere spesso causa della insorgenza di epidemie nosocomiali  L'identificazione degli agenti causali e dei fattori di rischio associati consentirebbe di ridurre significativamente l'onere delle infezioni nosocomiali. Questo progetto si propone di raccogliere dati virologici ed epidemiologici sulle GE acute virali da RVA e NoV correlate all’assistenza sanitaria (ICA). Lo studio includerà sia le infezioni nosocomiali (IN) che soggetti ricoverati con sintomi acuti di GE in seguito a trattamenti sanitari, consentendo di produrre dati consistenti per la valutazione del fenomeno, per la definizione di linee guida e per la definizione di protocolli ai fini diagnostici e per gli interventi di controllo. A tale scopo, si prevede di costituire una rete di laboratori dotati di ampia esperienza nella diagnostica delle GE virali e rappresentativi delle diverse realtà del territorio nazionale, che provvederanno sia alla raccolta dei campioni completi di dati epidemiologici sia alla messa a punto ed alla condivisione di protocolli diagnostici ottimizzati e standardizzati a livello Europeo, come anche alla scelta di sistemi commercialmente disponibili attraverso ring test diagnostici molecolari. Saranno, inoltre, effettuati corsi teorico-pratici di aggiornamento e prodotte linee guida per le procedure di laboratorio, nonché un database epidemiologico-molecolare contenente i dati relativi a tutti i ceppi virali identificati durante il progetto.

Il testo del progetto (Pdf: 154 Kb)

ENTE PARTNER: Provincia Autonoma Bolzano

COSTO: 157.600,00 euro

Referenti istituzionali
Per la Provincia Autonoma Bolzano: Elisabetta Pagani