I percorsi di cura nei disturbi mentali gravi, tra valutazione della qualità della cura e nuovi modelli di finanziamento

Nell’ambito della salute mentale, è frequente il riscontro di problemi nella qualità delle cure erogate: i percorsi di cura dei pazienti con disturbo mentale grave frequentemente non corrispondono agli standard previsti dalle evidenze in questo campo e presentano un’elevata variabilità tra Regioni e, all’interno della stessa Regione, tra erogatori. Recenti studi, utilizzando un set di indicatori clinici, simile a quello individuato dalla Conferenza Stato Regioni (2014) hanno mostrato criticità nel trattamento dei casi di pazienti con disturbo schizofrenico all’esordio e nell’area degli interventi psicosociali, mentre la qualità è risultata migliore nel trattamento ospedaliero dell’episodio acuto e rispetto alla continuità della cura. Al dibattito sul miglioramento della qualità dei percorsi di cura in salute mentale si accompagna sempre più spesso la critica degli attuali sistemi di finanziamento basati sulla remunerazione a prestazione (fee for services). Viene auspicato un sistema di finanziamento complessivo per l’intero percorso di cura , che superi il concetto di rimborso per singola prestazione e la parcellizzazione dei sistemi di finanziamento separati per i diversi setting di cura. Tali modelli riconducibili ai cosiddetti budget di salute individuali sono allo studio in alcune regioni italiane e, per quanto promettenti, mancano ancora oggi di una valutazione economica approfondita su ampi campioni di pazienti. La proposta intende descrivere e comparare la qualità della cura dei percorsi di cura erogata in 4 regioni italiane attraverso indicatori clinici al fine di identificare punti di forza e aree di debolezza del sistema di salute mentale di queste regioni. Inoltre verrà valutata la relazione tra la qualità della cura erogata e alcuni esiti negativi, al fine di predire l’efficacia e la costo – efficacia dei percorsi di cura individuati. Infine verrà valutata la gravità di un campione di pazienti con disturbo mentale grave in contatto con i Dipartimenti di Salute Mentale delle Regioni coinvolte nel progetto e analizzati nuovi possibili modelli di finanziamento in salute mentale, basati sui percorsi di cura.

Il testo del progetto (Pdf: 195 kb)

ENTE PARTNER: Regione Lombardia

COSTO: 449.500 euro

Referenti istituzionali 
Per la Regione Lombardia: Antonio Lora