L’approfondimento dei fattori di rischio lavorativi e l’individuazione delle soluzioni per le aziende attraverso le attività di vigilanza e assistenza da parte delle Istituzioni

I mutamenti economico-finanziari e sociali intervenuti nell’ultimo decennio hanno avuto un impatto, tuttora visibile, sulle condizioni di lavoro negli Stati membri dell'Unione Europea, inclusa l’Italia, con conseguenze sull'occupazione e sul mercato del lavoro. Tali impatti hanno modificato il mondo del lavoro stesso e le caratteristiche della forza lavoro, portando con sé cambiamenti consistenti sulle condizioni di lavoro, facendo emergere rischi specifici per la salute e sicurezza dei lavoratori. Le condizioni socio economiche attuali del mercato del lavoro rendono necessario l’armonizzazione dei sistemi di prevenzione e tutela regionali e nazionale nell’ottica della sostenibilità ed efficacia, in raccordo con quanto riportato sul Piano Nazionale di Prevenzione 2014-2018 che intende promuovere il coordinamento dell’attività di vigilanza e l’approccio di tipo proattivo dei servizi pubblici attraverso l’adozione di piani integrati di prevenzione. Il progetto intende consolidare le attività per la prevenzione e la sicurezza sul lavoro in rapporto alla congiuntura economica, soprattutto per la Piccola e Media Impresa, promuovendo le sinergie tra le istituzioni e le imprese, sia per migliorare le capacità di analisi, valutazione e gestione dei rischi lavorativi che per rilevare e rendere disponibili le soluzioni tecniche, procedurali e organizzative. Nello specifico verrà attivato uno studio multicentrico per verificare l’efficacia di uno standard di intervento mirato da parte dei Servizi di prevenzione delle ASL, allo scopo di supportare le imprese nella gestione dei rischi e nella definizione di misure migliorative, anche attraverso il trasferimento di buone prassi e ausili per la valutazione dei rischi. Dall’analisi delle informazioni che emergono durante l’attività di vigilanza dai Servizi di prevenzione delle ASL verrà avviato un: monitoraggio dei fattori di rischio presenti nei luoghi di lavoro, con un approfondimento sugli aspetti organizzativi. Infine sarà definito un modello di rilevazione per le soluzioni tecniche, organizzative e procedurali attuate dalle aziende a fronte dei problemi di sicurezza evidenziati in fase di vigilanza, al fine di integrare e aggiornare la Banca dati del SINP.

Il testo del progetto (Pdf: 150 kb)

ENTE PARTNER: Inail

COSTO: 430.000 euro

Referenti istituzionali
Per la Regione Liguria: Giuseppe Campo