Supporto al coordinamento della sorveglianza Passi d’Argento per una nuova rilevazione in linea con gli indicatori previsti dal PNP corrente

Nel panorama mondiale l’Italia continua ad essere uno dei Paesi più longevi e con la maggiore proporzione di anziani, tuttavia a questo allungamento della vita non sempre corrisponde un effettivo miglioramento della sua qualità: con l’aumento dell’età cresce infatti il problema della mancata autosufficienza aggravata dalla presenza di multipatologie. A causa appunto del progressivo invecchiamento della popolazione le malattie croniche non trasmissibili (MCNT) sono andate progressivamente aumentando negli ultimi decenni. Per poter contrastare tali malattie è necessario promuovere il contrasto a cattive abitudini, alla lotta al tabagismo e all’abuso di alcool negli adulti e implementare la promozione e l’offerta di programmi di prevenzione, e l’attuazione di azioni rivolte a migliorare la qualità della vita e la salute negli anziani per rafforzare le condizioni di un “invecchiamento attivo”. È pertanto indispensabile porre in atto politiche e strategie ad hoc e per attuare questo compito, le Regioni devono disporre di informazioni epidemiologiche adeguate. Tuttavia i flussi statistici correnti non permettono di avere informazioni tempestive su alcune condizioni peculiari della popolazione anziana, e le informazioni disponibili non raggiungono il dettaglio territoriale richiesto dal livello di programmazione locale. Per rispondere a tali esigenze, il Ministero della Salute e le Regioni, hanno promosso la sperimentazione di un sistema di sorveglianza denominato PASSI d’argento sulla qualità della vita, sulla salute e sulla percezione dei servizi nella terza età, che con il presente progetto si intende supportare ed implementare anche al fine di contribuire al monitoraggio dei Piani Nazionali della Prevenzione.

Il testo del progetto (PDF: 222 kb)

Ente: ISS

Euro: 50.000