Interventi rischi sostanze chimiche

Nel contesto di attuazione del regolamento (CE) n. 1907/2006 (REACH) e del regolamento (CE) n.1272/2008 (CLP) in materia di classificazione, etichettatura ed imballaggio delle sostanze e delle miscele, gli Stati membri sono tenuti ad instaurare un sistema di controlli ufficiali per la verifica del rispetto della conformità alle disposizioni della normativa citata come stabilito, rispettivamente, nell’articolo 125 del regolamento REACH e nell’articolo 46 del regolamento CLP. Con l’Accordo Stato-Regioni del 29 ottobre 2009 sono state inoltre stabilite le linee di indirizzo per sviluppare un armonico sistema di controlli compresa l’attività di monitoraggio con campionamenti e analisi. L’accordo prevede anche la pianificazione dei controlli ufficiali, attraverso l’emanazione annuale da parte dell’Autorità competente nazionale del Piano Nazionale di Controllo (PNC) e la strutturazione di una rete di laboratori a supporto di detti controlli. L’obiettivo generale del progetto è l’attuazione e l’ottimizzazione dei piani nazionali di controllo in materia di prodotti chimici in conformità a quanto disposto dai regolamenti REACH e CLP, attraverso l’implementazione della rete dei laboratori, in linea con quanto proposto nel nuovo Accordo Stato Regioni, n.88 del 7 maggio 2015. A tal fine il progetto prevede l’elaborazione del piano di controllo analitico (PCA) 2016 a livello nazionale con la programmazione delle attività di campionamento da parte degli organi di controllo e delle attività di prova dei laboratori di controllo, l’armonizzazione dei criteri tecnico-scientifici e delle modalità operative per l’esecuzione dei controlli analitici con l’intervento della rete nazionale dei laboratori e la diffusione dei criteri per l’assicurazione della qualità del dato analitico a livello nazionale e presso l’ECHA.

Il testo del progetto (PDF: 253 kb)

Ente: ISS

Euro: 100.000