Un sistema permanente di sorveglianza epidemiologica nei siti contaminati: implementazione dello studio epidemiologico SENTIERI

In Italia lo studio epidemiologico dei Siti inquinati ha avuto avvio con l’analisi dello stato di salute dei residenti nelle aree ad alto rischio di crisi ambientale. Dopo un lavoro di consolidamento concettuale e metodologico, è stato avviato il Progetto SENTIERI che ha sinora consentito di descrivere la mortalità per causa in 44 Siti di Interesse Nazionale (SIN) per il periodo 1995-2002; di stimare per i 18 SIN serviti da Registri Tumori l’incidenza oncologica (1996-2005), e di aggiornare per questi stessi SIN la mortalità e i ricoveri ospedalieri al 2010. Il Progetto SENTIERI si basa sulla definizione di cause di morte e malattie sulle quali porre la principale attenzione nel descrivere il profilo di salute, selezionate sulla base delle evidenze relative alla loro associazione con le sorgenti di contaminazione presenti in ogni SIN. Il progetto propone l’implementazione del Progetto SENTIERI, basato sui dati di mortalità, ricoveri ospedalieri e incidenza dei tumori per la popolazione residente, come sistema permanente di sorveglianza epidemiologica nei Siti contaminati, con particolare attenzione al monitoraggio della salute infantile e adolescenziale, anche in relazione all’osservazione di un eccesso per tumori maligni in età pediatrica e adolescenziale pari al 4% in 23 SIN nei quali sono attivi Registri Tumori generali o infantili. Tale sistema ha la finalità di contribuire all’attività di risanamento ambientale individuando gli interventi prioritari in termini di salute con riferimento alla popolazione complessiva e a quella infantile e adolescenziale, e di promuovere le più appropriate risposte del servizio sanitario in termini di promozione della salute e presa in carico dei casi di patologie associate a esposizioni ambientali.

Il testo del progetto (PDF: 299 kb)

Ente: ISS

Euro: 179.770