Prevenzione e controllo della tubercolosi - Promozione della diagnosi molecolare rapida in popolazioni selezionate

La tubercolosi (TB) rimane una delle più letali malattie infettive a livello globale. Tra le priorità assolute nella lotta alla TB trova posto senz’altro l’ottimizzazione della diagnosi in termini di rapidità ed efficacia, ed un più rapido riconoscimento delle forme multiresistenti di malattia (MDR-TB). Tra le recenti e più importanti innovazioni nella diagnosi della TB si annovera un test automatizzato di biologia molecolare (Xpert MTB/RIF), che l’OMS raccomanda di utilizzare come test di primo impiego per la diagnosi della TB e della MDR-TB in adulti e bambini con sospetto di malattia. Nonostante le sue enormi potenzialità, l’ottimizzazione dell’introduzione nella pratica clinica del test richiede il coordinamento e la collaborazione costante tra i servizi clinici e diagnostici con riferimento innanzitutto ai servizi antitubercolari, quelli per la diagnosi e cura dell’HIV, i servizi pediatrici, quelli penitenziari, e, infine, dei servizi preventivi disponibili per le donne gravide. Il presente progetto si propone di contribuire alla riduzione dei tassi di mortalità e morbosità per tubercolosi attraverso il rafforzamento delle strutture diagnostiche e l’utilizzo del test in due aree di intervento in Burkina Faso ed Etiopia caratterizzate da alta prevalenza di TB ed HIV.

Il testo del progetto (PDF: 83 kb)

Ente: Organizzazione mondiale della sanità

Euro: 150.000