Carriage e infezioni da microrganismi multi resistenti (MDR) nelle Unità di Terapia Intensiva Neonatale: confronto tra contesti epidemiologici ed organizzativi diversi e proposta di un modello di sorveglianza "network-based"

L’Unità di Terapia Intensiva Neonatale (UTIN) è un setting assistenziale complesso dove l’emergenza e la disseminazione di microrganismi multi resistenti (MDR) può verificarsi con particolare frequenza e gravi rischi per i neonati. La prevenzione e il controllo di questi eventi è cruciale in considerazione delle caratteristiche di estrema vulnerabilità dei pazienti e delle limitate opzioni terapeutiche. Il contesto epidemiologico ed, in particolare, il livello di endemia in ambito assistenziale e comunitario, giocano un ruolo molto importante nel rischio di importazione all’interno di una UTIN di isolati e/o determinanti genetici di resistenza attraverso gli stessi neonati, i genitori e gli operatori sanitari.

Nelle UTIN di riferimento in un’area territoriale l’epidemiologia dei microrganismi è fortemente influenzata dall’importazione da altre UTIN di neonati che, oltre alla condizione per la quale sono trasferiti (ad esempio: malformazioni, urgenze chirurgiche ecc.), presentano un ulteriore fattore di rischio per il carriage di microrganismi MDR, cioè la precedente esposizione ad un altro setting assistenziale ad alto rischio.

Sulla base di tali considerazioni il progetto mira a confrontare le caratteristiche epidemiologiche e i fattori di rischio per l’acquisizione di microrganismi MDR in contesti geografici ed assistenziali con diverse condizioni di endemia. La descrizione del quadro epidemiologico sarà completata con la caratterizzazione molecolare degli isolati MDR identificati e dei loro determinanti genetici di resistenza.Inoltre nell’area urbana di Palermo sarà testata la fattibilità e l’efficacia di un programma di sorveglianza network-based, che possa prevedere il coinvolgimento di tutte le UTIN della città connesse via trasferimento di pazienti e l’individuazione più tempestiva possibile di pazienti a rischio colonizzati da microrganismi MDR all’interno della rete.

Partner
Regione Sicilia

Finanziamento
Euro 437.000

Referenti istituzionali
Per il Ccm: Maria Grazia Pompa
Per la Regione Sicilia: Mario Giuffrè