Chi dovrebbe essere vaccinato e perché: toolkit per l’azione nella società in evoluzione

La vaccinazione è un intervento a beneficio di individui sani per i quali l’offerta attiva e gratuita a volte non è sufficiente a supportare la scelta di adesione ai programmi di immunizzazione, soprattutto da parte dei genitori. La diffusione di informazioni distorte su internet e, in particolare, sui diversi social network, ha determinato una flessione delle coperture vaccinali nel 2013, infatti è  cresciuto il fenomeno del rifiuto delle vaccinazioni che comincia a interessare anche aree in cui non sono presenti gruppi dissidenti organizzati. Gli strumenti tradizionali di contrasto si rivelano poco efficaci e pertanto vi è la necessità di supportare una nuova strategia per sostenere le vaccinazioni, supportare e coinvolgere gli operatori, contrastare i movimenti di anti-vaccinatori.

L’obiettivo generale del progetto è quello di analizzare il fenomeno del rifiuto vaccinale e il suo possibile impatto sulla salute della popolazione al fine di ottimizzare lo sviluppo e la diffusione di materiale informativo e comunicativo standardizzato a valenza nazionale che soddisfi le esigenze conoscitive e le necessità pratiche di decisori, operatori sanitari e popolazione.per il raggiungimento di tale obiettivo si procederà a descrivere il fenomeno del rifiuto/ritardo vaccinale, la sua entità, i determinanti e il suo possibile impatto sulla salute della popolazione. Verrà, inoltre predisposti “toolkit per l’azione”, standardizzati e commisurati ai target rappresentati da operatori sanitari, decisori, popolazione e sarà riproposta la  “Guida alle controindicazioni alla vaccinazione” del NIV in formato “wiki”, ovvero in collegamento a un sito web che permetta agli utenti di aggiungere, modificare o commentare contenuti attraverso un browser web, utilizzando un editor di testo online

Verrà infine attuato un test dei prodotti del progetto da parte di gruppi di consenso composti da esperti, decisori, operatori sanitari e cittadini e sarà garantita la diffusione dei prodotti attraverso i canali mediali più noti che fungano da moltiplicatori di visibilità e centri di networking.

Il testo del progetto (PDF: 540 Kb)

Partner
Regione Puglia

Finanziamento
Euro 460.000

Referenti istituzionali
Per il Ccm: Maria Grazia Pompa
Per la Regione Puglia: Domenico Martinelli