Polifarmacia: analisi del fenomeno e valutazione e sviluppo di un modello gestionale per ridurne l'impatto sulla prognosi in pazienti oncologici candidati a chemioterapia

Il 60% delle neoplasie si registra in pazienti anziani, dove un numero crescente di soggetti al momento della diagnosi di tumore presenta una o più malattie croniche da cui ne consegue che la multimorbidità e il concomitante fenomeno della polifarmacia sono e saranno sempre più un elemento decisivo da considerare nel processo decisionale oncologico. Attualmente, nonostante il problema della polifarmacia nei pazienti anziani sia universalmente riconosciuto come un problema clinico e gestionale crescente, non esiste ancora una definizione standardizzata del fenomeno.

Nell’ottica di una presa in carico globale del malato oncologico nasce l’esigenza di una gestione del paziente che consenta la revisione periodica dei farmaci assunti per verificare che le prescrizioni siano appropriate e necessarie. Obiettivo del progetto è quantificare il fenomeno della polifarmacia e valutarne l’impatto sull’aderenza ai trattamenti chemioterapici e sviluppare un modello di gestione volto alla razionalizzazione della prescrizione farmacologica e alla riduzione del rischio di eventi avversi da farmaci nei pazienti anziani sottoposti a chemioterapia, mediante l’utilizzo di software dedicati e la creazione di team multidisciplinari.

Il testo del progetto (PDF: 60 Kb)

Partner
Regione Friuli Venezia Giulia

Finanziamento
Euro 230.000

Referenti istituzionali
Per il CCM: Laura Cialdea
Per la Regione Friuli Venezia Giulia: Michele Spina