Modello di screening pediatrico dell’ipercolesterolemia familiare per la prevenzione della malattia cardio-vascolare precoce. Progetto SPIF (Screening Pediatrico Ipercolesterolemia Familiare)

Nel 2013 in Italia sono attesi circa 88.000 nuovi eventi coronarici nella fascia di età 35-69 anni. Una quota significativa di questi eventi avviene ad una età inferiore ai 60 anni nelle donne e ai 55 anni negli uomini e viene definita "malattia cardiovascolare precoce" (MCVp). La MCVp è principalmente causata dall'ipercolesterolemia familiare (IF). I soggetti affetti da IFe sono asintomatici fino all'episodio vascolare acuto ma la formazione della placca ateromatosa è antecedente la comparsa dei sintomi con suo sviluppo a partire dall'età pediatrica. Grazie alla disponibilità di farmaci in grado di ridurre significativamente i valori del colesterolo ematico e ad un corretto stile di vita, i bambini diagnosticati e trattati prima dell'inizio dell'instaurarsi del danno vascolare, non sviluppano in età adulta MCVp ed hanno una aspettativa di vita sovrapponibile ai soggetti non affetti. Obiettivo del progetto è la realizzazione di un modello operativo per la precoce identificazione dei soggetti in età pediatrica affetti da IF per la prevenzione della comparsa di MCVp. Al tal fine verrà avviato un training formativo rivolto ai pediatri di libera scelta e realizzato uno screening di circa 2.400.000 bambini e ragazzi di età inferiore ai 14 anni, per l'identificazione dei pazienti affetti da IFe in età pediatrica, e a cascata, l'identificazione di un numero minimo equivalente di pazienti adulti affetti tra i parenti di I° e II°.

Il testo del progetto (PDF: 130 Kb)

Partner
Regione Lazio

Finanziamento
Euro 456.000

Referenti istituzionali
Per il CCM: Bianca Maria Polizzi
Per la Regione Lazio: Andrea Bartuli