La presa in carico delle persone con mielolesione nelle regioni italiane: implementazione dei percorsi di cura integrati ospedale territorio e degli strumenti di gestione

Le mielolesioni (Spinal Cord Injury - SCI) rappresentano una fra le più importanti cause di mortalità e disabilità nel mondo. Sebbene la loro frequenza non è molto elevata come per altre malattie debilitanti, i costi per i pazienti e per la società sono molto elevati. Il progetto, attraverso un network inter-regionale, intende stimare l’incidenza delle mielolesioni sia traumatiche che non traumatiche nelle regioni italiane partecipanti, descrivere le criticità nei percorsi di cura integrati ospedale-territorio, descrivere gli esiti di salute attraverso l’utilizzo di scale di misura della disabilità già validate quali l’ASIA e la SCIM, all’ingresso ed alla dimissione dalle Unità Spinali. Si intende inoltre promuovere l’appropriatezza clinico-organizzativa nelle Unità Spinali delle regioni partecipanti attraverso la condivisione dei protocolli clinico-assistenziali e la definizione delle best practice in accordo alle evidenze della letteratura internazionale e la conseguente stesura di un documento su “Linee di indirizzo per l’assistenza integrata ospedale-territorio alle persone con mielolesione”. Verrà implementata la raccolta dati ad hoc relativa alle mielolesioni nelle regioni partecipanti e avviata la relativa integrazione con i sistemi informativi correnti, sarà messo a punto un sistema di sorveglianza delle mielolesioni da parte delle principali strutture e reparti di ricovero con raccolta centralizzata a livello regionale delle informazioni e validazione della conferma diagnostica di caso di mielolesione. Il progetto intende inoltre stimare i costi dell’assistenza alle persone con mielolesione al fine sia di realizzare una efficiente organizzazione dei servizi socio-sanitari che di garantire migliori condizioni di vita alle persone con mielolesione nelle regioni italiane. Verrà infine analizzato il costo-efficacia del modello di Unità Spinale Unipolare (tutte le prestazioni vengono erogate nello stesso luogo di cura) rispetto ad altre modalità di erogazione dell’assistenza (Unità Spinale Integrata).

Il testo del progetto (PDF: 98 Kb)

 

Partner

AGENAS

Finanziamento

Euro 496.500

Referenti istituzionali

Per il Ccm: Lorenzo Spizzichino

Per AGENAS: Salvatore Ferro