Valutazione del rischio sanitario di infezioni da agenti zoonosici attraverso prodotti vegetali ottenuti in aree a elevata pressione zootecnica

Il consumo di alimenti vegetali freschi pone un serio problema di Sanità Pubblica a causa del rischio di contaminazione degli stessi da parte di agenti patogeni come E. coli O157:H7 e Salmonella spp. La contaminazione di un vegetale può avvenire in qualsiasi momento lungo l’intera filiera che va dalla produzione primaria, alla trasformazione e distribuzione. Nel caso di patogeni che hanno come serbatoio gli animali, ad esempio le salmonelle, la contaminazione del terreno può verificarsi attraverso l’utilizzo di letame contaminato, utilizzato come concime organico, ed in particolare, nel caso di letame proveniente da animali allevati in maniera intensiva. Gli agenti patogeni possono, attraverso il letame contaminato, legarsi alla superficie dei vegetali coltivati dove possono sopravvivere e replicarsi ed generare altri inconvenienti, quali l’inquinamento di falde acquifere superficiali e profonde e le infestazioni da insetti. Questi aspetti sono collegati alla presenza e densità degli insediamenti zootecnici sul territorio, alla tipologia degli stessi e alle specie allevate, oltre che allo stato sanitario degli allevamenti e alla presenza e diffusione degli agenti zoonosici negli stessi. Ad oggi non ci sono studi che definiscono il rischio di circolazione di agenti zoonosici tra animali, ambiente e alimenti di origine vegetale in aree di produzione agricola e zootecnica, ed il complesso modello di rischio sanitario richiede un approccio basato su strumenti e conoscenze integrate di analisi. Il progetto intende valutare il rischio di infezione per l’uomo da agenti patogeni zoonosici in seguito al consumo di alimenti vegetali ortofrutticoli prodotti in aree ad elevata esposizione alla contaminazione microbica diretta o indiretta (attraverso bacini idrici che forniscono acqua utilizzata in agricoltura e a rischio di contaminazione da reflui zootecnici, o altre particolari attività produttive) derivante da insediamenti zootecnici intensivi.

Il testo del progetto (PDF: 110 Kb)

Partner

Calabria

Finanziamento

Euro 264.000

Referenti istituzionali

Per il CCM: Iannazzo Stefania

Per la Regione Calabria: