Valutazione dei pazienti ricoverati negli ospedali psichiatrici giudiziari finalizzata a proposte di modifiche di assetti organizzativi e di processo

In attuazione del Dpcm 1/4/2008 sul trasferimento dell’assistenza sanitaria penitenziaria dal ministero della Giustizia al Servizio sanitario nazionale, la responsabilità della gestione sanitaria degli ospedali psichiatrici giudiziari (Opg) è assunta dalle Regioni in cui gli stessi hanno sede e la competenza sull’assistenza psichiatrica è del tutto trasferita ai dipartimenti di Salute mentale (Dsm) nel cui territorio gli Opg sono situati. Tale condizione è preliminare al superamento degli attuali Opg. Nel nuovo contesto delineato dal decreto, i 6 Dsm nel cui territorio di competenza gli Opg sono situati, sono chiamati a prevedere piani individualizzati di trattamento, in collaborazione con i servizi sanitari dell’Azienda sanitaria e con i servizi sociali, e a esercitare funzioni di raccordo nei confronti della Aziende sanitarie di provenienza dei pazienti ospitati presso gli Opg, anche in vista del successivo reinserimento dei pazienti nel territorio di provenienza, e della “regionalizzazione” della presa in carico. Il progetto prevede la formazione degli operatori dei Dsm competenti sugli Opg all’utilizzo di strumenti validati per la diagnosi e la valutazione degli esiti degli interventi e la costituzione di un registro psichiatrico dell’intera popolazione ricoverata. Il registro sarà orientato in senso clinico e prevederà per ciascun paziente la valutazione periodica trimestrale della natura e della gravità del disturbo mentale in atto e del suo decorso e la caratterizzazione e valutazione di efficacia nella pratica degli interventi riabilitativi effettuati. Saranno valutate le competenze sociali e lavorative di ciascun paziente, con l’obiettivo di promuovere l’attuazione di interventi riabilitativi che siano un ponte verso l’esterno, favorendo così un riavvicinamento dei pazienti ai Dsm di provenienza.

L’obiettivo del progetto è la realizzazione di un registro psichiatrico web-based orientato clinicamente, in grado di fornire informazioni affidabili sulle caratteristiche cliniche e psicosociali della popolazione ricoverata negli Opg mediante l’impiego di strumenti standardizzati per la valutazione periodica della natura e gravità dei disturbi mentali in atto e del loro decorso, e in grado di promuovere l’attuazione di interventi riabilitativi basati su una valutazione affidabile e riproducibile delle risorse del singolo paziente.

Testo del progetto (PDF: 816 Kb)

Partner
Iss

Finanziamento
300.000 euro

Referenti istituzionali
Per il Ccm: Teresa Di Fiandra
Per l’Iss: Ilaria Lega

Durata
Inizio progetto: 13 marzo 2012
Fine progetto: 26 febbraio 2015

Risultati del progetto

Il Progetto OPG-ISS si è svolto in collaborazione con i 5 OPG nazionali e il Dipartimento di Salute mentale (DSM) di Messina (che ha una parziale competenza sui pazienti dell’OPG di Barcellona Pozzo di Gotto). Lo studio ha avuto un disegno trasversale con una componente longitudinale che ha consentito di effettuare alcune valutazioni di follow-up. Nella fase preparatoria sono stati individuati e messi a punto gli strumenti di valutazione in collaborazione con un comitato scientifico di esperti, è stato predisposto un archivio web-based per la trasmissione dei dati dalle Unità operative (OPG) all’ISS, è stata effettuata la formazione degli operatori all’uso degli strumenti.  

Alla data di avvio delle valutazioni (1 giugno 2013) nei sei OPG italiani erano presenti 1015 pazienti, 835 dei quali ricoverati nei 5 OPG coinvolti nel progetto come UO. Hanno partecipato allo studio 473 pazienti. Non si sono evidenziate differenze significative tra partecipanti e non partecipanti relativamente a età e sesso; mentre gli internati prosciolti per infermità mentale, sottoposti al ricovero in OPG in quanto socialmente pericolosi, sono risultati significativamente più rappresentati dei pazienti con altre categorie giuridiche fra i partecipanti che fra i non partecipanti. Nonostante il limite della partecipazione inferiore all’atteso particolarmente in alcune UO, il progetto si qualifica come la più ampia testimonianza disponibile su questa popolazione negli ultimi dieci anni nel panorama nazionale.

I risultati del progetto sono stati presentati in un convegno finale che si è tenuto a Roma, all’ISS, il 18 febbraio. Svoltosi alla vigilia della chiusura formale degli OPG (Legge 81/2014), il convegno è stato l’occasione anche per raccogliere le considerazioni di operatori sanitari e figure istituzionali coinvolti nella presa in carico di questi pazienti.

Sintesi dei risultati (PDF: 143 Kb)

Pubblicazioni

Ilaria Lega, Debora del Re, Fiorino Mirabella, Teresa Di Fiandra e il Gruppo OPG-ISS. Verso il definitivo superamento degli ospedali psichiatrici giudiziari. Inserto del Bollettino Epidemiologico Nazionale (PDF: 70 Kb)

Materiali

Scheda di raccolta dati sul paziente (PDF: 215 Kb)

Convegno

Caratteristiche cliniche dei pazienti ricoverati negli ospedali psichiatrici giudiziari: i risultati del Progetto OPG-ISS
Roma, 18 febbraio 2015

Programma (PDF: 340 Kb)
Sintesi interventi (PDF: 970 Kb)