Efficacia della ricerca attiva e promozione dell'accesso alle cure per la tubercolosi nei migranti in aree metropolitane italiane (Roma e Milano)

La diagnosi tempestiva ed il trattamento della tubercolosi (Tb) costituiscono un vantaggio sia per il singolo individuo che per la popolazione generale. Gli immigrati provenienti da paesi invia di sviluppo o con elevata prevalenza e/o incidenza di Tb, in particolare durante i primi anni dopo l’immigrazione, hanno tassi di incidenza di Tb simili a quelli osservati nel proprio paese di origine, che possono essere da 10 a 30 volte superiori a quelli registrati in Italia.

Il progetto si propone di valutare la potenziale efficacia di un programma di ricerca attiva e di screening sintomatologico della tubercolosi condotto nelle realtà metropolitane di Roma e Milano ( dove il 60% dei casi di Tb si registra in immigrati) in centri di cure primarie per immigrati con successivi accertamenti diagnostici in centri pubblici specialistici. Verrà valutata la copertura e la resa del programma e verificato se i casi individuati attraverso tale iter presentino sintomi di durata inferiore ed un quadro clinico meno grave rispetto ai casi di tubercolosi tra i migranti che si presentano direttamente alle cure ospedaliere.

Il testo del progetto (pdf 369 kb).

Partner

Regione Lazio

Finanziamento

200.000 euro

Referenti istituzionali

Per il Ccm: Maria Grazia Pompa