Promozione di stili di vita salutari (attività fisica e alimentazione nella prevenzione e cura del diabete)

Il diabete mellito è una patologia cronica di grande rilievo sociale ad elevatissimo impatto sulla salute pubblica per l'entità della sua diffusione e la gravità delle sue complicanze. Numerose evidenze scientifiche dimostrano che l’esercizio fisico migliora lo stato di salute in generale, riduce il rischio cardiovascolare, riduce la mortalità ed è in grado di prevenire il diabete in soggetti predisposti. Le strategie indirizzate a favorire e mantenere i cambiamenti dello stile di vita e la pratica di attività fisica regolare dovrebbero essere conosciute e adottate da tutte le figure professionali che intervengono nella prevenzione e nella gestione del paziente diabetico o a elevato rischio.

Obiettivi del progetto sono:

  1. prevenire il diabete nei giovani e nelle popolazioni a rischio, migliorare il controllo metabolico e la qualità di vita nelle persone con diabete mellito tipo 2
  2. diffondere la cultura di uno stile di vita sano promuovendo attività formative per i docenti della scuola e per gli operatori sanitari, iniziative informative e l'utilizzo di strumenti tecnologici rivolti alle famiglie, ai giovani, alle persone a rischio diabete ed alle persone con diabete, aventi come oggetto l’importanza dell’alimentazione equilibrata e dell’attività fisica regolare
  3. favorire uno stile di vita corretto e l’aderenza ad un programma di esercizio fisico regolare attraverso l’adozione di strategie di counseling
  4. favorire l'acquisizione di conoscenze base sulla prevenzione e la cura del diabete che andranno a rendere più consapevoli i giovani, le persone a rischio o già affette da diabete mellito di tipo 2
  5. promuovere il dialogo tra docenti, cittadini ed operatori sanitari attraverso l'uso di una community web 2.0, la predisposizione ed animazione di pagine e gruppi sui principali social network e l'uso di strumenti telematici, per superare il digital divide
  6. promozione di stili di vita sani, diffusione dei risultati e trasferimento del know-how e dei prodotti realizzati alla Regione Abruzzo
  7. promuovere un approccio scientifico al diabete, favorendo l'utilizzo di strumenti telematici per il controllo del metabolismo e per la gestione della dieta.

Il testo del progetto (pdf 453 kb).

Partner

Regione Abruzzo

Finanziamento

210.000 euro

Referenti istituzionali

Per il Ccm: Roberto D’Elia 

Per la Regione Abruzzo: Ester Vitacolonna

Risultati del progetto

Si riportano di seguito gli obiettivi del progetto e i risultati ottenuti.

Obiettivo generale

Prevenire il diabete nei giovani e nelle popolazioni a rischio, migliorare il controllo metabolico e la qualità di vita nelle persone con diabete mellito tipo 2 afferenti agli ambulatori dei Mmg aderenti all’iniziativa e all’Ambulatorio diabetologico/gestione integrata dell’Ospedale clinicizzato di Chieti.

Standard di risultato

  1. 5 eventi informativi e 2 percorsi formativi a distanza
  2. 100 soggetti formati
  3. 300 giovani reclutati /100 portano a termine il progetto
  4. 50 soggetti a rischio /15 portano a termine il progetto
  5. 100 pazienti reclutati / 40 portano a termine il progetto
  6. 4 ore all'ingresso del progetto / 2 ore al termine del progetto
  7. 200 questionari somministrati
  8. 15 indici di controllo metabolico.

 Risultati

  1. sono stati effettuati 5 incontri con i Medici di medicina generale (1 evento informativo/formativo + 4 incontri informativi) + 4 incontri con i docenti di Istituti scolastici superiori + 2 eventi informativo/educativo/formativi con studenti, docenti e/o genitori+ 7 incontri con pazienti e 2 eventi formativo/informativi in presenza. Sono stati effettuati 2 percorsi formativi a distanza (1 per Area medici ed 1 per Area scuola)
  2. sono stati formati 312 soggetti appartenenti a diverse categorie: 14 Medici di medicina generale formatori che hanno fruito del corso in e-learning per Medici e/o del materiale didattico, 103 studenti di Istituti scolastici superiori che hanno fruito del corso intensivo in e-learning dedicato, 48 studenti di Istituti scolastici superiori che hanno partecipato ed ultimato la formazione sperimentale mediante web game, 52 persone con diabete, 35 soggetti ad alto rischio di diabete, 60 soggetti partecipanti agli eventi formativi in presenza
  3. 396 giovani hanno fruito di incontri educativi e sono stati invitati a partecipare alla fase sperimentale del web game; 103 giovani hanno effettuato la formazione specifica e portato a termine il progetto; inoltre 83 hanno fruito dell’educazione allo stile di vita partecipando alla sperimentazione del web game, 48 hanno completato anche il questionario di valutazione finale
  4. sono stati reclutati 100 soggetti a rischio e 35 hanno portato a termine il progetto
  5. sono stati reclutati 100 pazienti con diabete e 52 hanno portato a termine il progetto
  6. si è registrato un incremento dell’ attività fisica settimanale che era quasi nulla all'ingresso del progetto e in media 2 ore e 30 minuti al termine del progetto
  7. sono stati somministrati 447 questionari (110 per lo studio della qualità della vita e 337 relativi alle abitudini di vita) sono stati rilevati indici di controllo metabolico di tutti gli 87 soggetti inseriti nel progetto e seguiti dal team specialistico e dai Medici di medicina generale.

Obiettivo specifico 1

Diffondere la cultura di uno stile di vita sano promuovendo attività formative per i docenti della scuola e per gli operatori sanitari, iniziative informative e l'utilizzo di strumenti tecnologici rivolti alle famiglie, ai giovani, alle persone a rischio diabete ed alle persone con diabete, aventi come oggetto l’importanza dell’alimentazione equilibrata e dell’attività fisica regolare.

Promuovere un approccio scientifico al diabete, favorendo l'utilizzo di strumenti telematici per il controllo del metabolismo e per la gestione della dieta. Favorire l'acquisizione di conoscenze base sulla prevenzione e la cura del diabete che andranno a rendere più consapevoli i giovani, le persone a rischio o già affette da diabete mellito di tipo 2.

Standard di risultato

  1. 5 eventi informativi e 2 percorsi formativi a distanza
  2. 100 soggetti formati
  3. 20 docenti formati e 50 famiglie coinvolte
  4. 30 lezioni elaborate per due percorsi didattici, per complessive 6 ore di formazione.

Risultati

  1. sono stati effettuati 5 incontri con i Medici di medicina generale (1 evento informativo/formativo + 4 incontri informativi) + 3 incontri con i docenti di Istituti scolastici superiori + 2 eventi informativo/educativo/formativi con studenti, docenti e/o genitori+ 7 incontri con pazienti e 2 eventi formativi/informativi in presenza. Sono stati effettuati 2 percorsi formativi a distanza
  2. sono stati formati 312 soggetti appartenenti a diverse categorie: 14 Medici di medicina generale formatori che hanno fruito del corso in e-learning per medici, dei materiali didattici e di incontri in presenza, 103 studenti di Istituti scolastici superiori che hanno fruito del corso intensivo in e-learning dedicato, 48 studenti di Istituti scolastici superiori che hanno partecipato alla formazione sperimentale mediante web game, 52 persone con diabete, 35 soggetti ad alto rischio di diabete, 60 soggetti partecipanti agli eventi formativi in presenza
  3. sono stati sensibilizzati/formati 16 docenti di Istituti scolastici superiori (che hanno partecipato al corso in e-learning e/o agli incontri informativo/educativo/formativi in presenza); tutte le famiglie degli studenti sono state informate, sono state coinvolte 116 famiglie degli studenti partecipanti al corso intensivo formativo, 8 genitori hanno partecipato all’evento informativo/educativo in presenza; ove possibile anche nel reclutamento dei soggetti con diabete e/o ad alto rischio sono stati coinvolti i familiari, con particolare attenzione all’aspetto educativo per le popolazioni giovanili
  4. sono state elaborate 37 lezioni per i due percorsi didattici in e-learning/FAD e per gli incontri in presenza, per complessive 32 ore di formazione.

Obiettivo specifico 2

Favorire uno stile di vita corretto e l’aderenza ad un programma di esercizio fisico regolare attraverso l’adozione di strategie di counseling.

Standard di risultato

  1. 15 indici di controllo metabolico
  2. 50 terapie nutrizionali elaborate e altrettanti profili.

Risultati

  1. sono stati rilevati indici di controllo metabolico per 87 soggetti
  2. sono state elaborate 100 terapie nutrizionali e per il cambiamento dello stile di vita avvalendosi del materiale predisposto per il progetto.

Obiettivo specifico 4

Promuovere il dialogo tra docenti, cittadini ed operatori sanitari attraverso l'uso di una community web 2.0, la predisposizione ed animazione di pagine e gruppi sui principali social network e l'uso di strumenti telematici, per superare il digital divide.

Standard di risultato

  1. 3.000 accessi alla piattaforma nel periodo di progetto
  2. 30 utenti iscritti alla community del progetto e 3 pagine/gruppi sui social network.

Risultati

  1. gli accessi totali alla piattaforma nel periodo di progetto sono stati 12.326; gli accessi alle aree riservate sono state: Area medici un totale di 960 accessi all’area didattica, per un tempo totale di 3.313 minuti di connessione (55h22m); Area scuola: 3.506 accessi degli studenti, 215 accessi dei docenti
  2. 119+3+11 utenti iscritti alla community creata per progetto e 4 pagine (Area scuola, Area medici, Area web game, Area dietisti)/gruppi: in considerazione della riservatezza delle informazioni si è convenuto di utilizzare ambienti virtuali di condivisione situati in aree riservate del sito e/o delle piattaforme didattiche.

Obiettivo specifico 5

Promozione di stili di vita sani, diffusione dei risultati e trasferimento del know-how e dei prodotti realizzati alla Regione Abruzzo.

Standard di risultato

  1. 3.000 brochure informative
  2. 500 copie della pubblicazione finale.

Risultati

  1. sono state realizzate 3.000 brochure informative, 3.000 poster
  2. 2.580 copie della pubblicazione finale. Altri strumenti e contenuti sono disponibili sul sito web e sulla piattaforma del progetto.

Discussioni e conclusioni

Per tutte le azioni programmate si può ben comprendere la ricaduta positiva nel breve termine, ma è opportuno e necessario valutare la reale efficacia nel tempo. È anche necessario cogliere la reale possibilità che quanto costruito ed evidenziato da questo insieme di azioni possa nel futuro essere implementato, utilizzando gli strumenti messi a punti, le conoscenze diffuse e le reti attivate, sviluppando e mantenendo nel tempo tutte le collaborazioni.

Si è quindi monitorato da un lato le azioni attivate, la soddisfazione dei partecipanti, la qualità di vita dei partecipanti adulti e dall’altro l’efficacia di queste azioni in termini di cambiamento di conoscenze e atteggiamenti negli operatori e di conoscenze e/o comportamenti nelle popolazioni target: come noto la valutazione a lungo termine è un bisogno di conoscenza necessaria nei programmi di promozione della salute soprattutto in alcune popolazioni. È necessario avere a disposizione lunghi periodi di tempo, e per questo, alla conclusione del progetto, si sta proseguendo con il lavoro intrapreso. Altrettanto importante è la capacità di dialogo con gli operatori locali e lo scambio di informazioni che si riesce a instaurare.

In sintesi il progetto ha visto azioni formative, informative, educative e cliniche. Gli obiettivi sono stati raggiunti ma occorre evidenziare qualche criticità: nonostante l’interesse dimostrato per l’iniziativa condotta in ambito scolastico, le famiglie dei giovani coinvolti hanno avuto difficoltà di tempo a presenziare agli incontri condotti nelle scuole. I genitori che hanno partecipato si sono dimostrati attenti e hanno mostrato di gradire l’iniziativa: riteniamo che tale criticità debba essere affrontata e risolta nell’immediato futuro realizzando un ulteriore incontro di “restituzione dei risultati” delle attività e quindi “di rinforzo” rivolto ai giovani ed alle loro famiglie.

Come si diceva oltre alle azioni suddette sono stati messi a punto strumenti e metodologie innovative web-based: è stato predisposto un sito di progetto www.tuttisani.it, il corso in e-learning per medici, piattaforme dedicate alle aree riservate, contenuti per la formazione a distanza, strumenti web-based per la gestione della terapia nutrizionale e dell’attività fisica. Tra gli strumenti realizzati grande interesse ha suscitato un video game realizzato, testato ed utilizzato.

In tema di “restituzione critica dei risultati”, importante è sottolineare quanto emerso in un incontro effettuato per condividere i risultati dell’uso del video game, messo a punto in seno al progetto, tra i giovani che non erano riusciti a utilizzare appunto il video gioco: nel corso dell’incontro/dibattito educativo i giovani sono stati invitati ad utilizzare in presenza lo strumento, e oltre a dubbi affrontati e risolti, è nata dai giovani stessi la richiesta di sostituire o di affiancare i distributori di bevande zuccherate, merendine e patatine presenti all’interno della scuola con la distribuzione di frutta a ricreazione. Tale richiesta è stata portata all’attenzione dei decisori.

Il progetto è durato 14 mesi (12 previsti + 2 mesi di proroga) e ha fornito numerosi spunti di condivisione con gli attori coinvolti.

In considerazione dell’efficacia dimostrata di tutte le attività espletate nel progetto per il perseguimento degli obiettivi, ai fini della valorizzazione e dell’amplificazione dei risultati, si è convenuto, di concerto tra le Unità operative, che saranno proseguite tutte le attività: la formazione effettuata e tutti gli strumenti prodotti saranno il capitale comune da utilizzarsi, a cura di tutti gli attori coinvolti, in territorio regionale ed extra regionale.