Progettazione di azioni formative istituzionali dell'Istituto superiore di sanità costruite in risposta al fabbisogno formativo delle Regioni e delle Province autonome generato dall'applicazione dei Piani regionali di prevenzione

Il progetto si propone di predisporre un’azione conoscitiva sull’assetto e le attività delle strutture deputate all’erogazione dei servizi di prevenzione come rilevazione strutturata del fabbisogno di formazione che origini dalle strutture sanitarie regionali. Il progetto proposto non si limita tuttavia ad una mera definizione del fabbisogno formativo, ma intende anche condividere con le strutture regionali il patrimonio di conoscenze ed competenze sviluppato dall’Iss in tema di formazione in sanità pubblica a livello nazionale ed internazionale. Non vi è dubbio che la strutturazione dei protocolli di formazione, al pari delle azioni cliniche/sanitarie, debba fare infatti riferimento metodologico alle prove di efficacia riportate dalla ricerca sui meccanismi di apprendimento dell’adulto (andragogia) e tendere la propria attenzione alla valutazione dei risultati a vari livelli: dalla acquisizione di nuove competenze al miglioramento delle pratiche professionali con impatto positivo sulla efficacia e efficienza dei servizi con il fine di migliorare e promuovere la salute dei cittadini. Al fine di garantire una ottimale, continua e dinamica interazione tra Iss e partecipanti regionali, il progetto prevede l’attivazione di un’apposita pagina web, oltre alla organizzazione di incontri residenziali di lavoro (workshop) e un evento finale per la divulgazione dei risultati.

Il testo del progetto (pdf 310 kb).

Partner

Iss

Finanziamento

81.500 euro

Referenti istituzionali

Per il Ccm: Stefania Vasselli 

Per l’Iss: Giovanni De Virgilio