Sostegno alle Regioni per sviluppare a livello locale la promozione della salute, secondo i principi del programma “Guadagnare Salute"

Anno: 
2008

Il programma “Guadagnare Salute”, approvato con il Dpcm del 4 maggio 2007, ha introdotto un grande cambiamento nelle strategie di prevenzione, attraverso la promozione di un approccio che mira a promuovere la salute come bene collettivo, favorendo il principio dell‘intersettorialità, basato sul fatto che la salute dei cittadini non può essere perseguita dal solo sistema sanitario, ma deve permeare come obiettivo di tutte le politiche messe in atto dalle istituzioni del Paese. Vengono privilegiate la creazione di reti, alleanze accordi e partecipazioni (interistituzionali, ma anche tra istituzioni e società civile) in grado di indurre modifiche stabili nell‘ambiente in cui vive e lavora la comunità, tali da rendere più facili le scelte salutari.

Il progetto vede il coinvolgimento della Regione Umbria in qualità di capofila e si propone di sperimentare nelle Regioni partecipanti (Regioni Veneto, Emilia-Romagna, Lazio e Calabria) un approccio alla promozione della salute in linea con i principi di “Guadagnare Salute” (approccio trasversale ai fattori di rischio, coinvolgimento delle istituzioni e del mondo del privato, al fine di ottenere modifiche stabili dell‘ambiente in cui i cittadini vivono e del loro stesso comportamento).

Obiettivo del progetto è quello di definire un modello operativo di realizzazione degli interventi da trasferire su tutto il territorio, basato sull‘individuazione dei bisogni di salute e sulla costruzione di reti locali attraverso le quali avviare gli interventi di prevenzione a carattere intersettoriale nelle aree di interesse del programma “Guadagnare Salute”.

Partner

Regione Umbria

Finanziamento

1.000.000 euro

Referenti istituzionali

Per il Ccm: Daniela Galeone
Per la Regione Umbria: Maria Donata Giaimo

Ultimo aggiornamento: 
1 marzo 2011