La salute nelle isole minori

Anno: 
2008

Le isole minori italiane risentono di difficoltà di accesso ad adeguate risorse sanitarie a causa dell‘isolamento geografico e dell‘atipicità con cui devono essere orientati i processi di allocazione delle risorse sanitarie.

Queste difficoltà hanno un forte peso sull‘attività dei Medici di medicina generale (Mmg ) che, a differenza dei colleghi operanti sulla terraferma, si trovano in una condizione di isolamento rispetto alle strutture di secondo e terzo livello e, più in generale, rispetto alla possibilità di attivare le normali procedure di riferimento alla valutazione specialistica, supportata da diagnostica strumentale e, talora, mini-invasiva evoluta.

Inoltre, allo stato attuale, i dati sociosanitari dei cittadini residenti sulle isole minori sono frammentati in diversi database disomogenei, non collegati in rete o strutturati in modo tale da non consentire l‘interscambio dei dati stessi.

Il progetto si propone, dunque, di condurre preliminarmente una valutazione epidemiologica dello stato di salute della popolazione delle piccole isole, effettuando anche la mappatura dei bisogni di salute e dell‘offerta dei servizi sociosanitari. Inoltre, si tenterà di ridurre l‘isolamento dei Mmg operanti sulle isole minori rispetto alle strutture presenti sulla terraferma anche attraverso l‘utilizzo della telemedicina. Infine, il progetto intende creare un network a livello nazionale ed europeo tra le isole minori e le altre isole del Mediterraneo.

Partner

Iss

Finanziamento

500.000 euro

Referenti istituzionali

Per il Ccm: Giuseppe Filippetti
Per l‘Iss: Ranieri Guerra

Ultimo aggiornamento: 
27 febbraio 2011