Monitoraggio delle applicazioni della telemedicina

Anno: 
2008

Nell‘ambito della riorganizzazione dei servizi per la salute, assumono grande rilevanza le reti tecnosociali progettate, in ambito internet, per attuare l‘integrazione sociosanitaria e per sostenere una nuova domiciliarità. Sono diverse le esperienze compiute nelle Regioni italiane volte a offrire varie forme di assistenza sociosanitaria in rete presso il domicilio del cittadino, integrandosi con l‘ospedale e con l‘offerta di sostegno sociale e di servizio sanitario del territorio.

Nel 2007, con il supporto del ministero della Salute, la Regione Emilia-Romagna ha costituito un Osservatorio nazionale per la valutazione e il monitoraggio delle applicazioni e-care. L‘Osservatorio si propone di analizzare e catalogare in modo sistematico, e sulla base dei più recenti studi della scienza delle reti, i servizi di e-care, e di diffondere quelle che vengono riconosciute come buone pratiche sotto il profilo organizzativo, clinico-assistenziale, tecnologico ed economico.

Questo progetto si pone come prosecuzione del precedente e intende conseguire l‘ulteriore risultato di una verifica dell‘applicabilità delle linee guida per la valutazione delle buone pratiche nel campo della telemedicina domiciliare, dal punto di vista organizzativo, clinico-assistenziale, tecnologico ed economico. Rientrano tra le attività in carico al progetto anche gli interventi di manutenzione, gestione e adeguamento dei contenuti dell‘Osservatorio.

Partner

Regione Emilia-Romagna

Finanziamento

100.000 euro

Referenti istituzionali

Per il Ccm: Giuseppe Filippetti
Per la Regione Emilia-Romagna: Alessia Orsi

Ultimo aggiornamento: 
27 febbraio 2011