Progetto sperimentale per l‘implementazione di reti assistenziali per le cure palliative e la terapia del dolore

Anno: 
2008

Attualmente nel nostro Paese si riscontra un vuoto assistenziale sulle tematiche riguardanti il dolore sia nelle forme croniche sia in quelle relative alla terminalità, e questa lacuna è ancora più evidente in ambito pediatrico. Non sono, infatti, attive reti regionali strutturate di terapia del dolore, non ci sono percorsi definiti e condivisi con i Medici di medicina generale (Mmg ) e con i Pediatri di libera scelta (Pls ), e i centri e gli ambulatori di terapia antalgica presentano spesso caratteristiche differenti e una disomogenea distribuzione nelle Regioni, nonché un carente coordinamento con il territorio.

Per poter migliorare l‘attuale situazione è importante in prima battuta creare una rete di Mmg che possa convogliare su di sé la maggior parte delle richieste assistenziali, prestando una prima risposta alle richieste dei cittadini, deviando le richieste dal Pronto soccorso indirizzandole verso i centri di riferimento o i centri ambulatoriali secondo la gravità del caso.

Obiettivo finale del progetto è migliorare l‘approccio al paziente con dolore acuto e cronico da parte di Mmg e Pls, attraverso la realizzazione di un percorso di formazione per formatori, rivolto appunto a Mmg e Pls, e l‘elaborazione di una guida a rapida consultazione, aggiornabile e basata su schede operative diagnostico-terapeutiche con algoritmi e flow chart finalizzata a supportare l‘attività assistenziale.

Partner

Asr Emilia-Romagna

Finanziamento

300.000 euro

Referenti istituzionali

Per il Ccm: Giovanni Nicoletti
Per l‘Asr Emilia-Romagna: Maria Rita Melotti

Ultimo aggiornamento: 
27 febbraio 2011