Promozione della salute e della sicurezza nelle attività agricole, zootecniche e forestali. Piano 2008-2010

Anno: 
2008

L‘attività agricola e forestale è una delle attività a maggior rischio di infortunio. Le principali cause di infortunio mortale sono legate a: macchine agricole e parti di macchine (trattore, cardano, presa di forza), cadute dall‘alto (sili, scale portatili, tetti di edifici rurali), zootecnia (urti e schiacciamenti da bovini), abbattimento di alberi.

Obiettivo del Piano per la promozione della salute e della sicurezza nelle attività agricole, zootecniche e forestali è quello di ridurre gli infortuni, con particolare riferimento a quelli gravi e mortali, e di contenere alcune specifiche dinamiche infortunistiche che ricorrono con grande frequenza.

Il progetto intende, tra l‘altro, garantire un‘anagrafe aggiornata delle aziende agricole, sulla base del sistema informativo dell‘agricoltura e dell‘anagrafe zootecnica, attivare campagne di eliminazione dei rischi più gravi, attivare una campagna per l‘applicazione della normativa in materia di commercio, noleggio e concessione in uso di macchine agricole usate e nuove, promuovere la formazione e informazione dei lavoratori agricoli attraverso la realizzazione di specifici corsi e la produzione e diffusione a livello nazionale di materiali divulgativi e manuali.

Partner

Ispesl (ora Inail )

Finanziamento

250.000 euro

Referenti istituzionali

Per il Ccm: Giancarlo Marano
Per l‘Ispesl: Eugenio Ariano

Ultimo aggiornamento: 
27 febbraio 2011