Gruppi di cammino nelle Asl liguri

Anno: 
2009

La sedentarietà o la riduzione dell‘attività fisica nelle persone anziane, oltre a rappresentare un fattore di rischio per l‘insorgenza di molte malattie croniche, per la riduzione delle capacità cognitive e per la depressione, si correla anche ad altri importanti problemi dell‘anziano che possono determinare complicanze, potenzialmente gravi, sia sul piano fisico sia della qualità della vita. Le cadute delle persone avanti negli anni, in particolare, rappresentano una priorità per la sanità pubblica, a causa della loro frequenza, morbosità e mortalità, e comportano un rilevante impatto sanitario, sociale ed economico.

I dati della letteratura scientifica dimostrano l‘efficacia di alcuni interventi nella prevenzione delle cadute degli anziani. In particolare, l‘esercizio fisico risulta di importanza fondamentale, agendo su vari fattori legati alle cadute e alle fratture e sulla stessa qualità di vita della persona anziana. La pratica dell‘attività fisica in gruppo riduce il rischio di isolamento, favorisce la socializzazione e il senso di sicurezza.

Per questi motivi, la Regione Liguria ha messo a punto il progetto “Gruppi di cammino”, rivolto ad adulti oltre i 40 anni e anziani. L‘obiettivo generale dei “Gruppi di cammino” è quello di promuovere l‘abitudine al cammino nella quotidianità, grazie all‘organizzazione di 30 gruppi di cammino nelle Asl liguri, per migliorare la qualità della vita delle persone anziane, riducendo il rischio di cadere e il rischio di malattie croniche.

Partner

Asl 3 genovese

Finanziamento

50.000 euro

Referenti istituzionali

Per il Ccm: Giuseppe Filippetti
Per la Asl 3 Genovese: Claudio Culotta

Ultimo aggiornamento: 
24 febbraio 2011