Progetto di gestione clinica e follow-up dei casi di Afp in Italia e di implementazione della sorveglianza delle Afp nel Veneto

Anno: 
2009

Con la risoluzione dell'Assemblea mondiale della sanità WHA 41.28 del maggio 1988, l'Oms ha incluso nel suo "Expanded Program on Immunization" l'obiettivo dell'eradicazione della poliomielite nel mondo.

Questo obiettivo, cui anche l'Italia aderisce, poggia su tre requisiti fondamentali:

  • l'aumento dei livelli di immunizzazione preventiva tramite vaccinazione
  • il miglioramento della sorveglianza dei casi di paralisi flaccida acuta (Afp )
  • la sorveglianza dei poliovirus selvaggi nell'ambiente.

La sorveglianza delle paralisi flaccide acute è il sistema di eccellenza per valutare la persistenza della circolazione di poliovirus selvaggio, ma da un punto di vista di sanità pubblica riveste importanza conoscere gli esiti del follow-up dei casi segnalati, per valutare anche la correttezza del percorso clinico-riabilitativo.

Obiettivo del progetto è la gestione clinica delle Afp e del trattamento riabilitativo, la predisposizione di protocolli di trattamento per la formazione del personale medico, infermieristico, fisioterapistico e degli specialisti in formazione.

Verrà, inoltre, promossa la produzione scientifica e divulgativa sul tema delle paralisi flaccide acute in tutta Italia. Infine, si rinforzerà la sorveglianza, il follow-up e la verifica degli esiti dei casi di Afp già segnalati nel Veneto dal 1996 al 2009.

Partner

Regione Veneto

Finanziamento

523.000 euro

Referenti istituzionali

Per il Ccm: Maria Grazia Pompa
Per la Regione Veneto: Milo Martini; Laura Bertolasi

Ultimo aggiornamento: 
24 febbraio 2011