Valutazione epidemiologica dello stato di salute della popolazione esposta a processi di raccolta, trasformazione e smaltimento dei rifiuti nella Regione Campania

Anno: 
2009

Com‘è noto, la gestione dei rifiuti è un processo insalubre che necessita di un opportuno monitoraggio degli effetti sulla salute di tutti gli operatori e della popolazione coinvolta. Come conseguenza della crisi rifiuti, che ha coinvolto la Regione Campania negli scorsi anni, si è determinata l‘esigenza di valutare gli eventuali effetti sullo stato di salute della popolazione campana esposta a processi di raccolta, trasformazione e smaltimento dei rifiuti.

Lo studio epidemiologico, sulla base della valutazione dei livelli di esposizione, intende verificare l‘eventuale associazione causale tra morbilità e residenza (per comprendere anche i siti illegali di smaltimento), così come tra morbilità e contiguità a diverse tipologie di impianti di trasformazione/smaltimento.

Pare evidente che, accanto all‘esigenza di integrare e coordinare i sistemi di misura ambientali con quelli sulla salute, occorra individuare le potenziali associazioni tra fattori ambientali ed effetti sulla salute, anche su intervalli temporali di lunga durata. Per questo motivo il progetto sarà propedeutico alla realizzazione di un osservatorio epidemiologico dedicato.

Partner

Regione Campania

Finanziamento

600.000 euro

Referenti istituzionali

Per il Ccm: Mauro Dionisio
Per la Regione Campania: Renato Pizzuti

Ultimo aggiornamento: 
24 febbraio 2011