La donazione organi come tratto identitario

Anno: 
2010

A fronte di un'alta professionalità nel trapianto di organi, l'Italia fatica a far fronte alle richieste di organi e le liste di attesa crescono con il crescere della capacità di intervenire. In Italia sino al 2010 la donazione organi poteva essere espressa presso gli sportelli Asl oppure portando unitamente al documento d‘identità una dichiarazione di volontà alla donazione.

Il decreto legge 30 dicembre 2009 n.194, coordinato con la legge di conversione 26 febbraio 2010 n.25 - il cosiddetto “Milleproroghe” - stabilisce che la carta d‘identità possa contenere la dichiarazione della volontà o meno del cittadino a donare i propri organi.

Questo progetto intende sperimentare la procedura che sarà messa a punto da ministeri degli Interni e della Salute, Anci e Federsanità – per attuare la norma contenuta nel “Milleproroghe” – per raccogliere le dichiarazioni dei cittadini, indicare la volontà sulla carta d‘identità e registrarla nel sistema informativo trapianti. Il modello procedurale, una volta testato, sarà messo a disposizione e potrà essere utilizzato presso tutti i Comuni.

Il progetto, dunque, intende dare attuazione a quanto previsto dal recente decreto “Milleproroghe” attraverso interventi di informazione e sensibilizzazione della cittadinanza sul tema della donazione organi e la realizzazione della procedura standard per l‘acquisizione e l‘informatizzazione delle dichiarazioni di volontà dei cittadini maggiorenni. Rientrerà poi tra gli obiettivi del progetto la messa a punto del pacchetto formativo per il personale degli uffici anagrafe sulla procedura adottata e la formazione del personale dei Comuni umbri sulla medesima procedura.

Partner

Regione Umbria

Finanziamento

100.000 euro

Referenti istituzionali

Per il Ccm: Maria Rita Tamburrini
Per la Regione Umbria: Giuseppina Manuali

I risultati del progetto

Il progetto, di una iniziale durata di 12 mesi, ha subito una proroga di ulteriori 6 mesi (per una durata complessiva di 18 mesi), che ha consentito la soluzione di molte questioni e la positiva conclusione di tutte le attività previste.

Consulta:

Attività di comunicazione

illustrazioneA cura della Regione Umbria è stato progettato ed organizzato un piano di comunicazione che ha visto il coinvolgimento dei mass media, del mondo associativo, degli enti locali, ecc. La campagna di comunicazione avviata ha lo scopo di divulgare tra cittadini e operatori (che hanno avuto comunque una formazione ad hoc) la novità rappresentata dalla modalità aggiuntiva di manifestazione da parte del cittadino della propria volontà circa la donazione organi al momento del rilascio o rinnovo della Carta d‘identità. La campagna di comunicazione, dal titolo “Una scelta in Comune”, ha avuto il proprio esordio nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta il 22 marzo 2012 presso l'Auditorium del ministero della Salute.

La definizione delle Linee guida

Per descrivere tutto il processo e renderlo replicabile sono state realizzate le Linee guida, condivise ed affinate attraverso la stesura di numerose versioni prima di arrivare a quella definitiva.

La formazione

Per i responsabili degli Uffici di Anagrafe dei Comuni umbri è stato formalizzato un piano formativo - articolato secondo gli obiettivi formativi del progetto nelle aree sanitaria, giuridica e tecnico-procedurale - realizzato in 9 giornate.

Altri materiali

Consulta i dati regionali aggiornati sulla donazione di organi del Sistema informativo trapianti.

Ultimo aggiornamento: 
23 ottobre 2012