Sorveglianza epidemiologica sullo stato di salute della popolazione residente intorno agli impianti di trattamento rifiuti

Anno: 

2010

La gestione dei rifiuti è un processo complesso e le sostanze che si generano durante lo smaltimento possono contaminare l‘ambiente. Per questa ragione, soprattutto nelle popolazioni che vivono vicino agli impianti di trattamento e smaltimento rifiuti, vi è la preoccupazione che vi possano essere conseguenze sulla salute.

Valutare l‘impatto sulla salute di vecchi impianti, anche con studi epidemiologici, non può significare predire lo stesso impatto per gli impianti di nuova generazione. La tecnologia cambia a velocità elevate, le stesse modalità di gestione e smaltimento sono in continuo rinnovamento. Emerge, quindi, la necessità di strumenti, anche dal punto di vista epidemiologico, che possano seguire questi mutamenti e i riflessi sulle variazioni di rischio per la salute dei cittadini potenzialmente esposti. Pare, pertanto, opportuno utilizzare modalità di lavoro epidemiologico che mirano allo sviluppo di strumenti di valutazione di impatto sanitario (health impact assessment) di insediamenti, impianti e tecnologie per la sorveglianza della salute delle popolazioni.

Il progetto si propone di fornire metodologie e strumenti operativi per l‘implementazione di sistemi di sorveglianza in materia di rifiuti e salute volti alla valutazione dell‘impatto del ciclo di trattamento dei rifiuti solidi urbani sulla salute della popolazione coinvolta, tenendo conto delle differenze informative delle diverse realtà presenti sul territorio nazionale.

Partner

Regione Emilia-Romagna

Finanziamento

500.000 euro

Referenti istituzionali

Per il Ccm: Liliana La Sala
Per la Regione Emilia-Romagna: Andrea Ranzi

Risultati del progetto

Scarica il rapporto tecnico finale delle attività di ricerca (pdf 1,5 Mb).

 

Ultimo aggiornamento: 

16 febbraio 2011