Più forti del diabete

illustrazione

Il cerchio blu è il logo della Giornata mondiale del diabete

La Giornata del diabete viene celebrata in tutto il mondo il 14 novembre di ogni anno ed è stata istituita nel 1991 dall'International Diabetes Federation e dall‘Oms. Il suo scopo è sensibilizzare e informare l‘opinione pubblica sul diabete, una patologia grave e diffusa che nel 2030 si prevede colpirà circa 435 milioni di persone e che può essere prevenuta e curata adottando un corretto stile di vita (nel caso del diabete di tipo 2) o assumendo specifici farmaci.

Con oltre 160 Paesi coinvolti nell‘iniziativa, l'edizione 2009 è dedicata all‘educazione e alla prevenzione del diabete: “Diventiamo più forti del diabete. Una dieta equilibrata e una regolare attività sportiva aiutano a prevenire i rischi del diabete” è lo slogan di quest'anno.

Il diabete colpisce attualmente oltre 285 milioni di persone in tutto il mondo. Altri 344 milioni sono a rischio elevato di sviluppare diabete. Nel corso degli ultimi 30 anni le cifre a livello mondiale relative al numero di persone affette da diabete sono molto aumentate, con gravi conseguenze per i bilanci sanitari di tutto il mondo. Il diabete, infatti, è una delle numerose malattie non trasmissibili che minacciano di sopraffare i sistemi sanitari e sta emergendo come un grave ostacolo allo sviluppo economico.

Il sito del World diabetes day, rende disponibili:

Consulta anche le pagine dell'Oms dedicate al diabete.

Gli obiettivi della campagna di sensibilizzazione 2009-2013

Per la prevenzione e il controllo del diabete e delle sue complicanze, la campagna 2009-2013 si propone di:

  • incoraggiare i governi ad attuare e rafforzarne le politiche
  • diffondere strumenti per sostenere le iniziative nazionali e locali
  • illustrare l'importanza dell'educazione basata sulle evidenze
  • aumentare la consapevolezza dei segni premonitori di diabete e di promuovere azioni per favorire la diagnosi precoce
  • sensibilizzare e promuovere azioni volte a ridurre i principali fattori di rischio modificabili per il diabete di tipo 2
  • sensibilizzare e promuovere azioni volte a prevenire o ritardare le complicanze del diabete. 

I messaggi chiave

I messaggi chiave della campagna della Giornata mondiale del diabete sono:

  • conoscere i rischi di diabete e conoscere i segnali di allarme
  • sapere come rispondere al diabete e vincerlo
  • saper gestire il diabete e prenderne il controllo.

Lo sapevi che:

  • ogni 10 secondi una persona muore per cause legate al diabete
  • ogni 10 secondi due persone sviluppano il diabete
  • ogni anno 7 milioni di persone sviluppano il diabete
  • il diabete è la quarta causa di morte a livello mondiale per malattia
  • ogni anno 4 milioni di decessi sono attribuibili al diabete
  • tutte le forme di diabete sono in aumento
  • il diabete colpisce persone di tutte le età
  • l'assistenza alle persone affette da diabete è migliore quando è adottato un approccio multidisciplinare coinvolgendo gli operatori sanitari di tutte le aree
  • l'accesso ai farmaci e alle cure opportune dovrebbe essere un diritto, non un privilegio
  • i costi del diabete vanno al di là di quelli economici
  • fino al 60% dei casi di diabete di tipo 2 può essere prevenuto
  • il diabete comporta problemi diversi in età diverse
  • il diabete colpisce le persone più povere.

Le iniziative in Italia

In Italia, l'evento è organizzato dal consorzio Diabete Italia, assieme alle associazioni dei pazienti e con la partecipazione volontaria di medici, infermieri e altri operatori sanitari.

In occasione della Giornata del diabete 2009, nelle principali piazze italiane verranno organizzati presidi diabetologici, coordinati da medici e supportati da infermieri e volontari, con lo scopo di:

  • fornire consulenza medica qualificata
  • distribuire materiale informativo
  • somministrare questionari diagnostici per valutare il rischio di sviluppare il diabete
  • effettuare screening per la rilevazione della glicemia.

Leggi il comunicato stampa di Diabete Italia sulla Giornata mondiale del diabete 2009.

I risultati del progetto Igea

    Prorogato fino al 2011, il progetto Igea (Integrazione, Gestione e Assistenza della malattia diabetica) ha realizzato iniziative e interventi orientati a favorire il miglioramento dell‘assistenza alle persone con diabete e alla prevenzione delle complicanze del diabete tramite l‘adozione di un modello di gestione integrata della malattia.

    Il progetto nasce dalla consapevolezza che il diabete, con le sue complicanze, rappresenta ancora un grave problema sanitario per le persone di tutte le età e di tutte le aree geografiche e, nonostante i miglioramenti terapeutici e assistenziali, è ancora grande la distanza tra la reale qualità dell‘assistenza erogata e quanto raccomandato in sede scientifica.

    Consulta i risultati e i materiali prodotti nell'ambito del progetto Igea e visita anche il sito del progetto Igea.

    Ultimo aggiornamento: 
    5 novembre 2009