Settimana delle vaccinazioni

Il 24 aprile 2021 ha preso avvio la Settimana mondiale delle vaccinazioni (Wiw, World Immunization Week, 24-30 aprile 2021) seguita, a distanza di due giorni, dalla Settimana europea delle vaccinazioni (Eiw, European Immunization Week, 26 aprile-2 maggio 2021).
Entrambe le campagne sono promosse dall’Oms per sensibilizzare la popolazione, i genitori, i caregiver, gli operatori sanitari e gli stakeholder sull’importanza dei vaccini in tutte le fasi della vita. Infatti, sebbene oggi l’attenzione sia soprattutto verso quelli contro il Covid-19, è necessario ricordare che tutti i vaccini sono uno strumento di prevenzione contro numerose malattie infettive e ogni giorno permettono di salvare milioni di vite umane.

Con il claim "I vaccini ci avvicinano" (“Vaccines bring us closer”), l’Oms intende sottolineare come i vaccini ci avvicinino alla famiglia, agli amici, ai colleghi, e a traguardi fondamentali per la salute di tutti: l’eradicazione della poliomielite, la prevenzione delle pandemie, la copertura sanitaria universale e la possibilità di vivere in un mondo più equo.
In particolare, la copertura sanitaria universale (Universal Health Coverage, Uhc) rappresenta un obiettivo prioritario per garantire una vita sana e promuovere il benessere di tutti a qualsiasi età (obiettivo di sviluppo sostenibile 3 – Sdg3).
Si stima infatti che quasi 20 milioni di bambini di età inferiore a un anno non abbiano ricevuto i vaccini essenziali contro malattie temibili come la difterite, il tetano e la pertosse.

Anche per la Settimana europea delle vaccinazioni, la Regione europea dell’Oms mira ad aumentare la fiducia nei vaccini come bene pubblico della nostra società e a diffondere una maggiore consapevolezza sull’importanza delle vaccinazioni, che proteggono e salvano vite. La campagna di sensibilizzazione, anche se focalizzata sulla vaccinazione contro il Covid-19, intende sottolineare il ruolo chiave dei vaccini per la salute globale:

  • la vaccinazione anti-Covid-19 è uno strumento fondamentale per controllare la pandemia, ma tutti i Paesi devono avere accesso ai vaccini perché nessuno di noi sarà al sicuro finché tutti non saranno al sicuro
  • l’incidenza molto bassa di casi di morbillo osservata nel 2020 a livello globale può essere mantenuta solo attraverso un’alta copertura vaccinale della popolazione
  • la pandemia di Covid-19 ha dimostrato l’importanza della vaccinazione; sfruttiamo al massimo i benefici dei vaccini esistenti
  • l’eventuale calo delle coperture vaccinali per altre malattie prevenibili, dovuto all’epidemia di Covid-19, mostrerebbe i suoi effetti molto tempo dopo la fine della pandemia
  • la vaccinazione in ogni fase della vita è un elemento fondamentale dell’European Programme of Work (Epw) 2020–2025 (“United Action for Better Health in Europe”).

La Settimana mondiale delle vaccinazioni 2021 è anche l’occasione per il lancio dell’Immunization Agenda 2030, una nuova e ambiziosa strategia globale che consenti a tutti, nel prossimo decennio (2021-2030), di ottenere il massimo beneficio dai vaccini, garantendo una vita in salute ovunque, senza lasciare indietro nessuno.

Sul sito EpiCentro è possibile scaricare i materiali realizzati per la Settimana europea delle vaccinazioni e tradotti in italiano dall’Iss.

Ricordiamo, infine, che il 26 aprile 2021, proprio in occasione della Settimana mondiale ed europea delle vaccinazioni, il ministero della Salute ha organizzato il webinar I vaccini ci avvicinano e ci proteggono, incentrato sulla situazione delle vaccinazioni in Italia dall’infanzia agli anziani, sullo sviluppo del nuovo Piano nazionale di prevenzione vaccinale (Pnpv) e sul Piano nazionale di vaccinazione anti-Covid-19.

Per approfondire:

Articoli correlati sul sito Ccm:

Ultimo aggiornamento:
29 aprile 2021