Allattamento: formazione del personale sanitario

Il 26 novembre 2020 sono state pubblicate le Raccomandazioni del Tavolo Tecnico Operativo Interdisciplinare sulla Promozione dell’Allattamento (TAS), delle Società scientifiche e degli Ordini e delle Associazioni professionali, un documento di consenso sulla formazione in allattamento delle professioni sanitarie, elaborato dal Tas del ministero della Salute. Gli operatori sanitari hanno un ruolo fondamentale nella promozione, protezione e sostegno all’allattamento. In particolare, la formazione curriculare (pre service) del personale sanitario risulta essenziale per l’implementazione delle buone pratiche assistenziali, che permettono di avviare e mantenere l’allattamento. La letteratura, d’altronde, sottolinea come la formazione in tema di allattamento non risulti adeguata, sia per quanto riguarda gli studenti di medicina, sia per gli specializzandi e il personale infermieristico pediatrico.  Attualmente in Italia la formazione sull’allattamento è realizzata prevalentemente in service (successiva all’inserimento nel mondo del lavoro) nelle diverse modalità della formazione continua, ed è destinata principalmente agli operatori a contatto con madri e bambini negli ospedali e nelle strutture territoriali. Il documento fornisce specifiche raccomandazioni sui bisogni formativi minimi in tema di allattamento sia della formazione pre service sia di quella in service, al fine di garantire che i livelli di competenza delle varie figure professionali sanitarie siano in linea con le migliori pratiche per l’allattamento.

Segnaliamo, inoltre, che il 10 dicembre si è tenuto un incontro on line tra il Tas e i Referenti regionali allattamento (Rra), che ha visto la partecipazione di 23 referenti in rappresentanza di tutte le regioni (ad esclusione della Valle D’Aosta) e della provincia autonoma di Trento e Bolzano. La videoconferenza è stata l’occasione per un confronto sulle esperienze che si svolgono in ambito territoriale, con l’obiettivo di attivare un flusso di informazioni tra i referenti regionali e il Tas e condividere le buone pratiche, i progetti, le iniziative, i documenti e le criticità, e realizzare maggiori sinergie nell’impegno di promozione, protezione e sostegno dell’allattamento.

Per approfondire:

Articoli correlati sul sito Ccm:

Ultimo aggiornamento:
28 gennaio 2021