OKkio alla Salute: l'indagine 2019

La VI indagine della sorveglianza nazionale OKkio alla Salute (sistema di sorveglianza su sovrappeso e obesità nei bambini delle scuole primarie e sui fattori di rischio correlati) ha visto la partecipazione di più di 50.000 bambini della III classe della scuola primaria e altrettanti genitori, insieme a informazioni fornite da insegnanti e dirigenti scolastici.  La rilevazione è stata condotta nella primavera del 2019 dall’Iss in collaborazione con il ministero della Salute, il ministero dell’Istruzione e con tutte le Regioni e Provincie autonome italiane. La raccolta dati ha permesso di migliorare la conoscenza sugli stili di vita dei bambini italiani, di monitorare il loro stato ponderale e di analizzare il contesto familiare e scolastico di riferimento, con l’obiettivo di orientare le strategie e le pratiche volte alla promozione della loro salute psico-fisica.
I dati nazionali dell’indagine 2019, presentati durante il webinar Stili di vita e obesità nei bambini: i dati italiani di OKkio alla Salute e il confronto con l’Europa che si è tenuto il 10 novembre 2020, hanno evidenziato che:

  • i bambini in sovrappeso sono il 20,4% e gli obesi il 9,4%, compresi i bambini gravemente obesi che rappresentano il 2,4%
  • i maschi hanno valori di obesità leggermente superiori alle femmine
  • le Regioni del Sud hanno valori più elevati di eccesso ponderale in entrambi i generi.

Per quanto riguarda i comportamenti a rischio dei bambini, l’indagine ha fornito un quadro dettagliato sui principali stili alimentari, l’abitudine all’esercizio fisico e alla sedentarietà e su alcune caratteristiche riguardanti i primi mesi di vita del bambino.
In particolare, i dati hanno mostrato che:

  • l'8,7% dei bambini non fa colazione quotidianamente
  • il 55,2% consuma una merenda di metà mattina abbondante e quindi inadeguata
  • il 25,4% consuma quotidianamente bibite zuccherate e gassate
  • il 24,3% consuma frutta e verdura meno di una volta al giorno
  • il 38,4% consuma legumi meno di una volta a settimana
  • il 48,3 consuma snack dolci più di 3 giorni a settimana e il 9,4% consuma snack salati più di tre giorni a settimana
  • il 20,3% dei bambini non ha svolto attività fisica il giorno precedente l'indagine e il 73,6% non si reca a scuola a piedi o in bicicletta
  • il 43,5% ha la TV nella propria camera da letto e il 44,5% trascorre più di 2 ore al giorno davanti a TV e/o videogiochi/tablet/cellulare
  • il 14,4% dei bambini, secondo quanto riportato dai genitori, dorme meno di nove ore.

Ulteriori argomenti indagati hanno riguardato la percezione materna dello stato di salute dei propri figli (stato ponderale, quantità di cibo assunta e attività fisica praticata), le iniziative scolastiche che possono favorire la promozione degli stili di vita salutari e le infrastrutture disponibili.
Confrontando la rilevazione del 2019 con quelle precedenti (2008/9, 2010, 2012, 2014, 2016) è stato osservato che nel corso degli anni il sovrappeso è diminuito, passando dal 23,2% nel 2008/9 al 20,4% nell'ultima rilevazione (2019). Anche la prevalenza dell'obesità in generale è diminuita negli anni (dal 12,0% nel 2008/9 al 9,4% nel 2019), anche se nell’ultima raccolta dati si è assistito a una fase di plateau.

Il sistema di sorveglianza OKkio alla Salute, coordinato dal Centro nazionale prevenzione delle malattie e promozione della salute (Cnapps) dell’Iss, è promosso e finanziato dal Ccm nell’ambito del più ampio progetto Sistema di indagini sui rischi comportamentali in età 6-17 anni, e implementato attraverso il progetto Sovrappeso e obesità nei bambini: il sistema di sorveglianza OKkio alla Salute. La sorveglianza permette, in tutte le Regioni italiane, di raccogliere informazioni sullo stato ponderale, sulle abitudini alimentari, sui livelli di attività fisica e sui comportamenti a rischio dei bambini della scuola primaria (6-10 anni), nonché sulle iniziative scolastiche favorenti la sana nutrizione e il movimento, al fine di predisporre iniziative utili ed efficaci per il miglioramento delle condizioni di vita e di salute dei bambini delle scuole primarie. A oggi si è giunti alla VI raccolta dati, ciascuna realizzata con una periodicità biennale (2008/9, 2010, 2012, 2014, 2016); le informazioni sono raccolte a scuola, mediante quattro questionari, e i bambini vengono misurati e pesati attraverso procedure e strumenti standardizzati su tutto il territorio nazionale; tale standardizzazione garantisce la precisione delle stime e la riproducibilità. La sorveglianza vede il coinvolgimento attivo dei professionisti della sanità e della scuola.

OKkio alla Salute è collegato al programma europeo Guadagnare salute e ai Piani di prevenzione nazionali e regionali, partecipa all’iniziativa Cosi - Childhood Obesity Surveillance Initiative della Regione Europea dell’Oms e completa l’insieme delle sorveglianze sulla popolazione italiana affiancando i sistemi Hbsc Italia (rivolto alla fascia 11-15 anni), Passi (rivolto alla fascia 18-69 anni), Passi d’argento (rivolto alla fascia degli ultra65enni) e la Sorveglianza 0-2 anni.

Infine, segnaliamo il sito Piccolipiù In Forma, nato sulla base dell’esperienza maturata nel corso del progetto Ccm La promozione della salute attraverso i nuovi media per la prevenzione della obesità in età prescolare e coordinato dal Dipartimento di epidemiologia Ssr Regione Lazio.
Il sito è rivolto ai genitori di bambini di 4 e 5 anni al fine di promuovere un’alimentazione varia ed equilibrata e uno stile di vita attivo, necessari per la prevenzione dell’obesità infantile e per incentivare l’attuazione di scelte sostenibili per l’ambiente. Attraverso percorsi elaborati e validati da pediatri ed esperti in nutrizione e attività motoria il sito Piccolipiù In Forma si propone di sensibilizzare genitori e bambini verso stili di vita sostenibili con ricette sfiziose, giochi e consigli utili per tutta la famiglia.

Per approfondire:

Articoli correlati sul sito Ccm: 

Ultimo aggiornamento:
27 novembre 2020