Aifa e coronavirus

L’11 marzo 2020 l’Agenzia italiana del farmaco (Aifa), nell'ambito del contrasto e del contenimento della diffusione del coronavirus, ha ritenuto opportuno istituire un’Unità di Crisi finalizzata all'adozione di misure di gestione dell’emergenza COVID-19.

Sono quattro le linee principali su cui è impegnata l’Unità di Crisi Coronavirus:

  • farmaci in uso “off label”. Poiché nell’emergenza gli ospedali fanno ricorso a protocolli che prevedono l’uso “off label” di medicinali in commercio in Italia, si sta predisponendo l’approvazione di quelli già identificati, che saranno sottoposti a valutazione da parte della Commissione tecnico-scientifica (Cts)
  • ricerca, sviluppo e accesso ai farmaci sperimentali. Alla luce dei riscontri registrati per alcuni prodotti farmaceutici in fase di sperimentazione, si valuteranno in Cts studi clinici e usi compassionevoli dei farmaci a base di remdevisir e tocilizumab
  • linea guida nazionale di management. In collaborazione con la Cts e l’ospedale “Spallanzani” si elaborerà una linea guida nazionale di management relativa ai casi di COVID-19
  • contrasto alle carenze di medicinali a livello ospedaliero. Rispetto alla regolarità delle forniture dei farmaci utilizzati a livello ospedaliero durante l’emergenza, si faciliterà l’importazione dei prodotti critici.

L’Unità di Crisi, inoltre, dovrà condividere con le istituzioni interessate e con la società civile tutte le migliori evidenze disponibili rispetto ai nuovi farmaci sperimentali, agli altri farmaci disponibili e alla gestione di potenziali carenze, e resterà a disposizione dei Servizi farmaceutici regionali per ogni ulteriore integrazione necessaria.

Infine, segnaliamo che nella sezione Emergenza COVID-19 è possibile consultare le informazioni più utili e aggiornate relative all’emergenza sanitaria in corso.

Per approfondire:

Articoli correlati sul sito Ccm:


Ultimo aggiornamento:
19 marzo 2020