Emergenza sangue

L’emergenza coronavirus ha comportato anche un’altra emergenza, quella del sangue. In questo difficile periodo tutte le regioni stanno segnalando una riduzione nella raccolta sangue, che è compensata soprattutto dalla decisione di rinviare gli interventi chirurgici non urgenti e in elezione.
Le trasfusioni sono un Livello essenziale di assistenza che deve essere garantito, ogni giorno infatti 1800 pazienti continuano ad avere bisogno di trasfusioni ed è quindi fondamentale che le donazioni di sangue non si fermino.

Il Centro nazionale sangue (Cns) ribadisce che la donazione del sangue e degli emocomponenti può essere considerata inclusa tra le “situazioni di necessità” descritte nel DPCM 11/03/2020, di conseguenza possono ritenersi consentiti gli spostamenti dei donatori che si recano presso le sedi di raccolta pubbliche e associative; ribadisce altresì che donare il sangue è sicuro e non ha alcuna controindicazione. I centri di raccolta infatti sono attrezzati e organizzati per garantire a scopo precauzionale tutte le misure di sicurezza per il donatore e il personale, relativamente all’infezione da SARS-CoV-2. Inoltre, non ci sono evidenze scientifiche che dimostrino la trasmissione trasfusionale del coronavirus.

Gli appelli dei giorni scorsi hanno portato a un afflusso “impressionante” di donatori in tutte le regioni, che ha permesso non solo di ricostituire le scorte ma anche di assicurare la compensazione interregionale nelle aree più in difficoltà, come ad esempio la Lombardia.
Il Cns invita a continuare con le donazioni per garantire che anche nelle prossime settimane ci sia una costante disponibilità di sangue per tutti i pazienti, prenotando prima telefonicamente per evitare affollamenti.

Infine, il ministero della Salute ha messo a disposizione del cittadino un’intervista scritta e una videointervista al direttore del Cns, Giancarlo Maria Liumbruno, che risponde ai dubbi più comuni dei cittadini chiarendo perché è possibile donare il sangue in sicurezza anche in questo periodo e quale iter devono seguire i volontari.

Per approfondire:

Articoli correlati sul sito Ccm:

Ultimo aggiornamento:
19 marzo 2020