Progetto Ccm 2018: Workplace Health Promotion

È entrato nella sua fase operativa il progetto Ccm 2018 (Azioni Centrali) Supporto all’implementazione in realtà regionali italiane della Rete di Promozione della Salute sui Luoghi di Lavoro (Rete WHP – Workplace Health Promotion), che ha come obiettivo l’implementazione del programma “Luoghi di lavoro che Promuovono Salute” (validato attraverso l’esperienza lombarda quale “buona pratica” su scala europea) in tre diverse realtà regionali: la Liguria, la Sicilia e il Friuli Venezia Giulia.

Il programma “Luoghi di lavoro che promuovono salute – Rete WHP Lombardia”, fondato sul modello Oms “Healthy Workplaces: a model for action”, agisce sui processi di promozione della salute negli ambienti di lavoro, focalizzandosi sulla prevenzione dei fattori di rischio comportamentali delle malattie croniche e degenerative (scorretta alimentazione, sedentarietà, tabagismo, consumo dannoso di alcool). Il fine prioritario è di promuovere nei luoghi di lavoro l’adozione di “pratiche raccomandate” per renderli ambienti favorevoli all’adozione consapevole e alla diffusione di stili di vita salutari, concorrendo in tal modo alla prevenzione delle malattie croniche.

Gli obiettivi di progetto 1 e 2 si sono concretizzati nel coinvolgimento delle Regioni in cui implementare la rete Whp e nell’analisi dei diversi contesti regionali individuati in riferimento soprattutto alle attività concernenti la promozione della salute sui luoghi di lavoro e comprensiva di elementi di health equity audit.  
Il percorso “comunità di pratica-formazione” svilupperà le azioni previste dai successivi obiettivi del progetto, in particolare:

  • obiettivo specifico 3: realizzare un percorso formativo per gli operatori dei diversi contesti regionali su processi, metodi e strumenti del programma “Luoghi di lavoro che Promuovono Salute”
  • obiettivo specifico 4: supportare e monitorare i diversi contesti regionali partecipanti nell’implementazione locale del programma.

Il programma di formazione è strutturato in 5 moduli d’aula di 2 giornate ciascuno a cadenza mensile, pari a 80 ore d’aula per ciascuna Unità operativa regionale, e in attività di tutoraggio a distanza (finalizzata anche al confronto fra le comunità di pratiche partecipanti).
Attraverso una progettazione e realizzazione partecipata del percorso formativo, gli operatori sanitari e sociosanitari coinvolti (circa 30 per ogni regione) acquisiranno maggiori conoscenze e competenze su:

  • i modelli teorici di riferimento, evidenze e buone pratiche per lo sviluppo di programmi di prevenzione finalizzati alla promozione di stili di vita e ambienti favorevoli alla salute e prevenzione dei fattori di rischio comportamentali della cronicità nel setting “luoghi di lavoro”
  • i processi, metodi e strumenti del programma Whp
  • le strategie per supportare il processo locale di implementazione del programma.

Il percorso formativo, coordinato e condotto dalla Regione Lombardia presso ciascuna delle altre tre realtà regionali partecipanti, ha preso avvio nel mese di febbraio ma, a causa della situazione epidemiologica venutasi a creare nel Paese, è attualmente sospeso e riprenderà non appena ve ne saranno le condizioni.

Al termine della formazione sarà redatto un “Manuale descrittivo del Programma” da mettere a disposizione di altri contesti locali e regionali non partecipanti al progetto Ccm.

Per una descrizione dettagliata del programma operativo è possibile consultare il documento Percorso comunità di pratica-formazione.

Ricordiamo che il programma “Luoghi di lavoro che promuovono salute – Rete WHP Lombardia” ha ottenuto il riconoscimento come “buona pratica” nell’ambito della griglia di valutazione nazionale per individuare le buone pratiche in prevenzione e promozione della salute, e rientra nelle azioni previste dal Piano regionale di prevenzione (Prp) della Regione Lombardia 2014-2019, in riferimento all’obiettivo di ridurre il carico prevenibile ed evitabile di morbosità, mortalità e disabilità delle malattie croniche non trasmissibili, (macro obiettivo 1 “Ridurre il carico prevenibile ed evitabile di morbosità, mortalità e disabilità delle malattie non trasmissibili” del Piano nazionale della prevenzione (Pnp) 2014-2019), e dal programma nazionale Guadagnare salute, finalizzato a promuovere e facilitare l’adozione di scelte salutari in setting specifici, come quello dei luoghi di lavoro.

Per approfondire:

Articoli correlati sul sito Ccm:

Ultimo aggiornamento:
28 febbraio 2020