Sanità pubblica

Dal 20 al 23 novembre 2019, a Marsiglia, si è tenuta la 12° European Public Health (Eph) Conference, il convegno europeo sulla sanità pubblica, organizzato annualmente dall’European Public Health Association - Eupha (Associazione europea di sanità pubblica), un network di associazioni e istituti nazionali di sanità pubblica che riunisce circa 20.000 professionisti in tutta Europa.
Alla conferenza hanno partecipato più 2.000 ricercatori, accademici, esperti e stakeholders di sanità pubblica, provenienti da 53 paesi della Regione europea dell’Oms e dal resto del mondo, con l’obiettivo di confrontarsi, scambiarsi conoscenze ed esplorare le strategie e le politiche più efficaci per affrontare le principali sfide in materia di salute globale per migliorare la salute e il benessere di tutti e ridurre le diseguaglianze di salute.

Il tema della conferenza di quest'anno, Building bridges for solidarity and public health (Costruire ponti per la solidarietà e la salute pubblica), ha messo in risalto la necessità di costruire una sanità pubblica europea che sia solidale e aperta al mondo.
L’incontro ha previsto più di 750 contributi scientifici (presentazioni, poster e workshop) in più di 100 sessioni ed è stato preceduto, nella giornata del 20 novembre, da una serie di pre-conferences incentrate sui temi dalla salute digitale, dell’accesso ai servizi sanitari, della gestione delle minacce di salute pubblica transfrontaliere, della salute delle persone migranti, dell’impatto dei cambiamenti climatici sulla salute, delle vaccinazioni (soprattutto degli operatori sanitari), della cooperazione tra salute pubblica e assistenza primaria, della collaborazione tra le istituzioni europee, delle politiche orientate verso città in salute.
Le giornate dal 21 al 23 novembre sono state, invece, suddivise in 5 sessioni plenarie che hanno approfondito i temi cardine dell’edizione di quest’anno, ovvero la costruzione di ponti per un approccio interdisciplinare alla salute pubblica, per rispondere ai bisogni di salute delle persone migranti in un contesto planetario, per garantire a chiunque l’accesso ai servizi sanitari di base, per ridurre le disuguaglianze di salute, per costruire nei paesi dell’Ue politiche di sanità pubblica condivise, per adattare le pratiche di salute nelle aree urbane alle popolazioni migranti e più vulnerabili che le abitano.

In conclusione la 12° European Public Health (Eph) Conference ha rappresentato l’occasione per ribadire l’impegno da parte della comunità internazionale di garantire a tutti una vita sana e di promuoverne il benessere, condizioni indispensabili per il raggiungimento degli Obiettivi di sviluppo sostenibile Sustainable development goals.

Sul sito della 12° Eph Conference è disponibile il Marseille Statement: Building bridges for solidarity in public health e l’EUPHA strategy 2020-2025: Achieving a triple A rating for health in Europe Analysis, Advocacy, Action.

Segnaliamo che dal 12 al 17 ottobre 2020 a Roma si terrà il 16th World Congress on Public Health Public health for the future of humanity: analysis, advocacy and action, organizzato dalla Federazione mondiale delle associazioni di sanità pubblica (World Federation of Public Health Associations - Wfpha), dalla Società italiana di Igiene, medicina preventiva e sanità pubblica (Siti) e dall’Eupha.

Per approfondire:

Articoli correlati suo sito Ccm:


Ultimo aggiornamento:
29 novembre 2019