Ondate di calore

Il ministero della Salute nel mese di luglio 2019 ha aggiornato e integrato le Linee guida per la prevenzione degli effetti del caldo sulla salute pubblicate a marzo 2013.
A partire dal 2004 infatti il ministero ha avviato una serie di iniziative per la prevenzione dell'impatto delle ondate di calore sulla salute della popolazione e ha dato l’incarico a un ristretto gruppo di esperti, coordinati dalla Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria di redigere linee di indirizzo per affrontare in maniera efficace l'emergenza caldo.

Il documento Ondate di calore e inquinamento atmosferico – Linee di indirizzo per la prevenzione, luglio 2019, prodotto nell’ambito del progetto Ccm Piano operativo nazionale per la prevenzione degli effetti del caldo sulla salute, coordinato dal Dipartimento di Epidemiologia Ssr Regione Lazio - Asl Roma 1, rispetto alla versione precedente ha inserito una sezione specifica sull’inquinamento atmosferico e la prevenzione dei relativi effetti sulla salute e un capitolo dedicato alla mitigazione dell’effetto dell’isola di calore urbano. 

Il testo è così articolato:

  1. una sintesi delle evidenze scientifiche più aggiornate sugli effetti delle ondate di calore sulla salute, con particolare attenzione ai gruppi a rischio, in particolare bambini, donne in gravidanza e lavoratori outdoor e su altri fattori ambientali associati ai cambiamenti climatici (pollini e radiazioni UV)
  2. il Piano operativo Nazionale - Modelli di attività e strumenti operativi, a livello nazionale e locale
  3. inquinamento atmosferico: sintesi delle evidenze epidemiologiche, effetti sanitari e indicazioni per la prevenzione
  4. allegati: Riferimenti tecnici e normativi; Esempi di buone pratiche; Tabella su azioni di mitigazione ambientale.

Le linee di indirizzo sono rivolte alle istituzioni locali, ai medici di medicina generale, ai pediatri, ai medici ospedalieri, e in generale a tutti gli operatori socio-sanitari coinvolti nell’assistenza e nella protezione delle fasce di popolazione più vulnerabili. 

Si ricorda che dal 29 giugno il ministero della Salute ha esteso l’attività del servizio di pubblica utilità 1500 alla tematica delle ondate di calore per consentire ai cittadini di ricevere informazioni su come affrontare il caldo e per fornire indicazioni utili sui servizi socio-sanitari presenti sul territorio nazionale.
Il servizio è attivo tutti giorni, compresi i festivi, dalle ore 10.00 alle ore 16.00.
Inoltre sul sito tematico del ministero della Salute dedicato alle ondate di calore sono pubblicati dal lunedì al venerdì fino al 13 settembre 2019 i bollettini del Sistema nazionale di previsione e allerta per le ondate di calore.
Infine la circolare Piano operativo nazionale di previsione e prevenzione degli effetti del caldo sulla salute – Estate 2019, pubblicata dal ministero della Salute il 25 giugno 2019, invita le autorità competenti ad adottare ogni opportuna iniziativa utile a prevenire e fronteggiare gli effetti sulla salute delle ondate di calore e ad attivare tempestivamente i protocolli operativi locali di emergenza, redatti sulla base delle linee di indirizzo ministeriali disponibili al link www.salute.gov.it/caldo.


Per approfondire:

Articoli correlati sul sito Ccm:

Ultimo aggiornamento:
30 luglio 2019