Riunione del network europeo M-POHL

Nell'ambito delle attività necessarie alla prevenzione delle Malattie Croniche Non Trasmissibili (NCDs), l’Organizzazione della sanità (Oms) ha riconosciuto l’alfabetizzazione sanitaria (Health Literacy) come uno dei pilastri per la programmazione delle azioni future.
L’Ufficio 8 della Direzione Generale della Prevenzione sanitaria è impegnato a seguire progettualità finanziate dal Ccm sulla materia.
In particolare, il ministero della Salute tra le Azioni Centrali del programma Ccm 2018, ha finanziato il progetto Ccm “Supporto alla partecipazione dell’Italia al “Network europeo Measuring Population and Organizational Health Literacy (Rete M-POHL)”, affidato all’Istituto superiore della sanità (Iss) e partito ufficialmente nel febbraio del 2019, con l’obiettivo di garantire la partecipazione del nostro Paese all’azione europea per rilevare i livelli di alfabetizzazione sanitaria nelle popolazione.
L’ M-POHL, creato nel febbraio del 2018 sotto l’egida del “WHO Europe’s Health Information Initiative (EHII)” con l’adozione del “Vienna Statement on the Measurement of Health Literacy in Europe” ha lo scopo di realizzare periodicamente delle indagini conoscitive (survey) e comparative di elevata qualità sul livello di health literacy nella popolazione europea.
La prossima riunione del network europeo M-POHL si terrà il 12 e 13 marzo 2019 a Dublino e i rappresentanti del nostro Paese sono stati invitati a partecipare ai lavori.

Segnaliamo inoltre che il 14 e 15 marzo 2019 a Dublino si terrà la 4° edizione dell’ “European Health Literacy Conference (EHLC)” il cui tema principale sarà “Building Health Literate Societies”.

Il Ccm ha promosso e finanziato diversi progetti sull’health literacy. Per ulteriori informazioni consultare la sezione I programmi e i progetti del Ccm.

Per approfondire:

Articoli correlati:

Ultimo aggiornamento:
26/02/2019