Ricostituzione dei comitati del Ccm

Il Ministero della Salute con il decreto del 17 gennaio 2018 ha provveduto a rinnovare il Comitato strategico e il Comitato scientifico permanente del Ccm.

Il Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ccm) è un organismo di coordinamento tra il ministero della Salute e le Regioni per le attività di sorveglianza, prevenzione e risposta tempestiva alle emergenze ed è incardinato all‘interno della direzione generale della Prevenzione sanitaria del ministero della Salute, i cui uffici garantiscono il supporto operativo alla realizzazione dei progetti. La direzione operativa del Ccm elabora la proposta di programma annuale di attività, formula proposte di progetti di attuazione del programma, supporta i comitati e i sottocomitati anche nella verifica dell‘attuazione e dei risultati dei progetti.

Il Ccm è, in parte, un organismo collegiale composto dai seguenti comitati:

  • il Comitato strategico
  • il Comitato scientifico

e opera in base a un programma annuale, predisposto sulla base delle priorità individuate dal Comitato. L‘applicazione del programma avviene attraverso l‘attuazione di progetti, in collaborazione con le Regioni e i partner istituzionali, realizzati secondo uno standard di progettazione nel quale sono chiaramente definiti obiettivi, procedure, responsabilità, risorse e tempi.

Quindi il Comitato strategico definisce le priorità di intervento il Comitato scientifico esprime parere sulla proposta del programma annuale di attività del Ccm definita dal direttore operativo del Ccm

I componenti del Comitato strategico e del Comitato scientifico permanente del Ccm durano in carica tre anni.

Per approfondire:
il DM del 17 gennaio 2018 (PDF: 1,73 Kb)
composizione del Comitato strategico
composizione del Comitato scientifico

Ultimo aggiornamento:
27 febbario 2018