In bella vista: Al via la campagna di vaccinazione antinfluenzale per la stagione 2017-2018

Da metà ottobre a fine dicembre è il periodo più indicato per effettuare la vaccinazione antinfluenzale, per la situazione climatica del nostro Paese e per l’andamento temporale mostrato dalle epidemie influenzali. 
La vaccinazione rappresenta un mezzo efficace e sicuro per prevenire la malattia e le sue complicanze.
L’avvio della campagna non è uniforme sul territorio nazionale e dipende, in genere, dal momento in cui il vaccino viene reso disponibile alle singole ASL. Anche le modalità di distribuzione e somministrazione dei vaccini possono essere diverse e coinvolgono una pluralità di attori (Servizi di vaccinazione dei Dipartimenti di Prevenzione delle ASL, Medici di Medicina Generale, Pediatri di libera scelta).
Come affermato nella Circolare ministeriale 31 luglio 2017 “Prevenzione e controllo dell'influenza- raccomandazioni per la stagione 2017-2018”, obiettivi della campagna vaccinale stagionale sono:

  • la riduzione del rischio individuale di malattia, ospedalizzazione e morte
  • la riduzione dei costi sociali connessi con morbosità e mortalità.

Per la stagione 2017-2018 la composizione vaccinale è la seguente:

  • A/Michigan/45/2015 (H1N1) – nuova variante
  • A/Hong Kong/4801/2014 (H3N2) – presente anche nel vaccino 2016/2017
  • B/Brisbane/60/2008 (lineaggio B/Victoria)  presente anche nel vaccino 2016/2017.

La campagna è rivolta principalmente ai soggetti di età pari o superiore a 65 anni, alle persone di tutte le età con alcune patologie di base che aumentano il rischio di complicanze in corso di influenza, alle persone non a rischio che svolgono attività di particolare valenza sociale. La vaccinazione è offerta in modo gratuito alle persone che rientrano nelle categorie a rischio.

Inoltre il16 ottobre 2017 è cominciata la raccolta delle segnalazioni dei casi di sindrome simil influenzale (influenza-like-illness, ILI) (42a settimana del 2017), che terminerà la 17a settimana del 2018 (domenica 29 aprile 2018), salvo ulteriori comunicazioni legate alla situazione epidemiologica nazionale.
Il protocollo InfluNet per la stagione 2017-2018 non prevede novità sostanziali rispetto alla precedente stagione influenzale.
Si sottolinea l’importanza di ottenere una copertura per Regione e per fascia di età pari al 2% della popolazione residente per l’intera stagione influenzale (Tabella 1). È auspicabile, pertanto, arruolare più Medici e Pediatri del necessario in modo da assicurare la copertura della popolazione del 2% per tutta la durata della sorveglianza.

Il sistema di sorveglianza InfluNet si basa su una rete di medici sentinella costituita da medici di Medicina Generale (MMG) e di Pediatri di Libera scelta (PLS), reclutati dalle Regioni, che segnalano i casi di ILI osservati tra i loro assistiti. I medici sentinella e altri medici operanti nel territorio e negli ospedali collaborano inoltre alla raccolta di campioni biologici per l’identificazione di virus circolanti.
La raccolta e l’elaborazione delle segnalazioni di malattia è effettuata dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS) che provvede all’elaborazione a livello nazionale e produce un rapporto settimanale che viene pubblicato sul sito Internet del Ministero della Salute.
Le indagini virologiche sui campioni biologici raccolti vengono eseguite dai Laboratori facenti parte della Rete InfluNet e dal Centro Nazionale per l’Influenza (NIC) dell’ISS. Il NIC provvede all’elaborazione dei dati virologici a livello nazionale e produce un rapporto settimanale, che viene pubblicato sul sito internet del Ministero della Salute.
Il NIC fa parte della rete internazionale dei laboratori coordinati dall’OMS e della rete europea coordinata dal Centro Europeo di Prevenzione e Controllo delle Malattie (ECDC).
L’ISS e il NIC provvedono all’invio settimanale sia dei dati epidemiologici all’ECDC che dei dati virologici all’OMS e all’ECDC.
Presso il Ministero della Salute è costituito il centro per il ritorno delle informazioni sull’andamento nazionale dell’influenza, tramite stampa e mezzi informatici, dirette a: operatori, utenti e ai sistemi di sorveglianza europei ed internazionali.

Si ricorda che i siti Internet della Sorveglianza dell’Influenza sono:

  • Ministero della Salute accessibile all’indirizzo: http://www.salute.gov.it/portale/influenza/homeInfluenza.jsp
  • Istituto Superiore di Sanità (ISS) accessibile all’indirizzo: www.iss.it/site/rmi/influnet/

Nel portale InfluNet nella sezione “Documenti” sono disponibili tutti i documenti utili agli Operatori che partecipano alla sorveglianza.

Per approfondire:
la Circolare “Prevenzione e controllo dell’influenza: raccomandazioni per la stagione 2017-2018” sul sito del Ministero della Salutele categorie a rischio sul sito del Ministero della Salute
il protocollo InfluNet per la stagione 2017-2018
l’area tematica Influenza sul sito del Ministero della Salute
l’area tematica Influenza sul sito EpiCentro
InfluNet sul sito dell’ISS
FluNews sul ito EpiCentro
il PNPV 2017-2019 sul sito del Ministero della Salute

Articoli correlati sul sito CCM:
Influenza, la circolare per la stagione 2017-2018
Protocollo operativo InfluNet, stagione influenzale 2016-2017 
Influenza: la campagna vaccinale dell’OMS Europa

Ultimo aggiornamento:
26 ottobre 2017