Epidemia di morbillo in Italia

È on line su Eurosurveillance l’articolo “Ongoing outbreak with well over 4,000 measles cases in Italy from January to end August 2017 - what is making elimination so difficult?”  a cura dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS).
L’articolo riassume i dati relativi all’epidemia di morbillo in corso nel nostro Paese dall’inizio dell’anno, con oltre 4400 casi in 20 Regioni da gennaio ad agosto 2017. L’88% dei casi era non vaccinato. L'età media dei casi è stata di 27 anni, e la più alta incidenza è stata riscontrata nei neonati sotto l’anno di età e il 7% dei casi si è verificato tra gli operatori sanitari. Si sono verificati tre decessi e sono stati segnalati due casi di encefalite.
La bassa copertura vaccinale nella popolazione italiana spiega la dimensione dell'epidemia di morbillo in corso in Italia. La vaccinazione è l’unica misura di prevenzione efficace contro il morbillo ed è necessario un livello di copertura sopra il 95% per assicurare la fine della circolazione del virus. Il nuovo decreto sui vaccini per i minori da 0 a 16 anni insieme a strategie di prevenzione vaccinale che raggiungano altri gruppi sensibili come i giovani adulti e gli operatori sanitari si muovono in questa direzione e rafforzeranno ulteriormente la sorveglianza epidemiologica.

Sul sito del Ministero della Salute è disponibile il numero 26 del bollettino settimanale sull'epidemia di morbillo in Italia, a cura del Ministero della Salute e dell'ISS.

Consulta:
il bollettino N. 26
la pagina del bollettino sul sito EpiCentro
la scheda dedicata al morbillo sul sito del Ministero della Salute 
le pagine dedicate al morbillo sul sito EpiCentro 
l'area tematica  Vaccinazioni sul sito del Ministero della Salute
l’area tematica vaccinazioni sul sito EpiCentro

Articoli correlati sul sito Ccm: 
Morbillo, indicazioni operative 
Progetto MoRoNet: la rete di laboratorio per morbillo e rosolia

Ultimo aggiornamento:
25 settembre 2017