Telefono verde AIDS e IST

Il  20 giugno scorso il Telefono verde AIDS e IST (Infezioni sessualmente trasmissibili) ha compiuto trent’anni di attività.  Il servizio telefonico di counselling, attivo all’Istituto Superiore di Sanità (ISS)dal 1987, ha risposto a oltre 2 milioni di domande svolgendo quasi 800 mila interventi di counselling all’interno di telefonate effettuate in maggioranza da uomini (75,4%); da persone che dichiarano di aver avuto rapporti eterosessuali (56,8%); da giovani appartenenti alla fascia di età compresa tra i 25 e i 39 anni (57%).
Nel corso di una conferenza stampa presso l’Auditorium del Ministero della Salute sono stati illustrati gli ultimi dati raccolti e lo stato dell’arte nella percezione della malattia.
In particolare, dall’analisi dei contenuti emersi durante i cinquanta interventi di counselling telefonico che mediamente vengono effettuati ogni giorno dagli esperti del Telefono Verde dell’ISS, è emerso che sono sempre meno i giovani che utilizzano il Telefono Verde AIDS e IST e sui temi della prevenzione aumenta la disinformazione degli utenti. Anche il test HIV non viene sistematicamente eseguito da circa la metà di coloro che chiamano dichiarando di aver avuto un comportamento a rischio. Rimangono costanti le richieste di consulenza in materia legale con riferimento a stigma, discriminazione sul posto di lavoro, violazione della privacy, accesso alle cure.
Il Servizio, gratuito e anonimo (per il cittadino), consente di dare risposte (sia in italiano, sia in inglese) ai bisogni informativi della persona-utente, di inviarla laddove necessario ai Servizi di prevenzione, diagnosi, cura e assistenza presenti sul territorio, disponendo di un archivio informatizzato di oltre 2.000 strutture (centri di diagnosi e cura delle malattie infettive, consultori, centri per le infezioni a trasmissione sessuale, associazioni di volontariato, ONG), questo grazie ad una presenza, dal lunedì al venerdì, dalle ore 13.00 alle ore 18.00, degli esperti del Telefono Verde AIDS e IST 800 861061.
In occasione dei 30 anni di attività del Telefono verde AIDS e IST l’ISS ha pubblicato “La Bussola” un vademecum su aspetti sanitari e legali rivolto sia alle persone che hanno ricevuto una diagnosi di sieropositività, sia a chi desidera offrire al proprio caro un supporto concreto nell’affrontare i problemi della vita quotidiana.

Per approfondire:
la notizia sul sito del Ministero della Salute
il Primo piano sul sito dell’ISS
il documento completo “La Bussola
il sito Uniti contro l’Aids
l’area tematica HIV e Aids sul sito del Ministero della Salute
l’area tematica infezione da Hiv e Aids sul sito EpiCentro

Ultimo aggiornamento:
11 luglio 2017