Attività fisica: la Dichiarazione di Bangkok

Il Centro Regionale di Documentazione per la Promozione della Salute (Dors), in collaborazione con l’Università di Cagliari, pubblica la traduzione ufficiale in italiano della “Dichiarazione di Bangkok sull'attività fisica per la salute globale e lo sviluppo sostenibile” sottoscritta, a novembre 2016, da 72 Paesi durante la sesta conferenza della Società Internazionale per l’Attività fisica e la Salute (International Society for Physical activity and Health - ISPAH). Il documento rappresenta una vera e propria dichiarazione di consenso sull’importanza della promozione dell’attività fisica per la prevenzione delle malattie croniche e la promozione della salute globale. La Dichiarazione di Bangkok individua 6 aree prioritarie in cui i governi dovrebbero investire per raggiungere l’obiettivo previsto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) di aumentare del 10% i livelli di attività fisica e ridurre i comportamenti sedentari entro il 2025, al fine di guadagnare salute e migliorare la qualità della vita:

  1. Rinnovare l’impegno a investire e attuare azioni politiche tempestive e su larga scala, per ridurre l’inattività fisica lungo l’intero arco della vita, come contributo alla riduzione del carico globale di malattie non trasmissibili e raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030;
  2. Prevedere un coinvolgimento dei diversi settori a livello nazionale e istituire piattaforme di coordinamento;
  3. Sviluppare le competenze dei professionisti e dei decisori;
  4. Migliorare le competenze tecniche e condividere le esperienze;
  5. Rafforzare il monitoraggio e i sistemi di sorveglianza;
  6. Sostenere e promuovere la collaborazione, la ricerca e la valutazione delle politiche.

La Dichiarazione di Bangkok completa i principi e le azioni della "Carta di Toronto per l'attività fisica", integra il documento "Investimenti che funzionano per promuovere l'attività fisica" e fa appello a decisori, finanziatori e portatori di interesse affinché creino partnership tra più settori per implementare piani nazionali e regionali di promozione di stili di vita attivi e salutari.
Dors invita i professionisti, le reti e i gruppi di lavoro impegnati nella promozione dell’attività fisica a sostenere e diffondere la nuova Dichiarazione di Bangkok (Advocacy per l’attività fisica) e ha creato uno spazio virtuale sul quale poter scrivere dei progetti e degli interventi di promozione dell'attività fisica in corso di attuazione o appena conclusi. realizzati dalle proprie organizzazioni, o dei quali si è a conoscenza nel territorio di appartenenza. Progetti che abbiano avuto impatto su uno o più degli 8 obiettivi di sviluppo sostenibile, assegnati dalle Nazioni Unite a tutti i Paesi per il 2030, e richiamati dalla Dichiarazione di Bangkok.

Il Ccm ha finanziato diversi progetti di promozione dell’attività fisica, anche nell’ambito del programma “Guadagnare Salute”. Per maggiori informazioni consultare la sezione I programmi e i progetti del Ccm.

Materiali utili:
la traduzione in italiano del documento completo “La Dichiarazione di Bangkok sull'attività fisica per la salute globale e lo sviluppo sostenibile (novembre 2016, traduzione italiana autorizzata, a cura di Università di Cagliari e Dors)” (PDF: 524 kb)
la presentazione nella pagina dedicata del sito Dors
il documento in originale sul sito dell’Ispah “The Bangkok Declaration on Physical Activity for Global Health and Sustainable development
la “Carta di Toronto per l'attività fisica
il documento “Investimenti che funzionano per promuovere l'attività fisica

Per approfondire:
il sito Dors
la pagina dedicata a Guadagnare salute sul sito Ccm
il sito Guadagnare salute 
la sorveglianza Passi sul sito EpiCentro
il sito di JANPA  
la pagina dedicata a JANPA sul sito Ccm

Articoli correlati:
Nutrizione e attività fisica: nuovi materiali

Ultimo aggiornamento:
29 maggio 2017