Workshop “Clima e salute. Estate 2016ˮ

Si è tenuto a Roma, il 16 giugno scorso, presso l'Auditorium del Ministero della Salute, il workshop Clima e salute. Piano Nazionale per la prevenzione degli effetti del caldo sulla salute. Estate 2016.

A oltre 10 anni dall’avvio del Piano operativo nazionale del Ministero della Salute per la prevenzione degli effetti del caldo sulla salute attraverso specifici progetti del Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ccm), l’evento ha fatto il punto sull’impatto degli eventi meteorologici estremi in Italia e ha presentato una sintesi delle nuove evidenze riguardo agli effetti sulla salute dei cambiamenti climatici, in particolare sui sottogruppi di popolazione a maggior rischio.

Considerando l'aumento delle ondate di calore previsto nei prossimi anni, l'obiettivo è di aumentare le capacità di adattamento del Servizio Sanitario Nazionale rafforzando la rete di collaborazioni tra enti e istituzioni a livello centrale e locale.

Il riscaldamento globale è inequivocabile, con più frequenti estremi di temperatura (IPCC 2013).

Gli effetti attesi sulla salute a causa dei cambiamenti climatici e eventi estremi, saranno tra i più rilevanti problemi che i sistemi sanitari dovranno affrontare nei prossimi decenni (WHO 2009).

Le variazioni degli estremi di temperatura e delle onde di calore possono avere effetti più significativi della media nelle città a causa del noto meccanismo dell’ “ isola di calore” urbana.

In Italia è possibile prevedere un sensibile aumento della frazione di popolazione suscettibile agli effetti dei cambiamenti climatici ed eventi estremi, per l’aumento della quota di anziani fragili (anziani over75 e over85, malati cronici, in condizioni di solitudine e scarsa integrazione sociale). Nel mese di luglio 2015 c’è stato un significativo aumento della mortalità giornaliera nella popolazione con età superiore ai sessantacinque anni, con incrementi compresi tra +15% e +55%. Tra i gruppi vulnerabili rientrano anche le donne in gravidanza, i bambini (0-14 anni) e i lavoratori outdoor, verso cui occorre rivolgere una maggiore attenzione.

L’insorgenza di patologie psichiche e fisiche associate alle alte temperature è causa dell’aumento degli accessi al Pronto Soccorso nelle giornate molto calde, specie di soggetti anziani e bambini.

L’identificazione dei sottogruppi a rischio a partire dai dati dei sistemi informativi sanitari permette l’adozione di misure preventive e di interventi locali e nazionali per ridurre al minimo i rischi derivanti dai cambiamenti climatici.

Le azioni comuni dei sistemi sanitari per rafforzare la prevenzione e le risposte alle ondate di calore sono parte integrante di un Piano nazionale per la prevenzione degli effetti del caldo sulla salute (Ministero della Salute - CCM).

Gli interventi dei relatori
I cambiamenti climatici futuri in Italia e sul Mediterraneo - A. Navarra
Trend degli indicatori climatici in Italia - F. Desiato
Ondate di calore e salute: nuove evidenze e sottogruppi vulnerabili - P. Michelozzi
Cambiamenti climatici, Esposizioni ambientali e malattie respiratorie - G. D'Amato
Il Piano operativo nazionale: un esempio concreto di strategia di adattamento - A. de Martino
Il sistema di allertamento nazionale e previsioni per l'estate 2016 - L. Delli Passeri
Il sistema nazionale di sorveglianza della mortalità giornaliera (SISMG) e il monitoraggio degli accessi in pronto soccorso - M. Scortichini
L'impatto delle ondate di calore sulla mortalità nell'estate 2015 - F. de' Donato
Raccomandazioni per la protezione della salute dei lavoratori esposti - A. Marinaccio
Raccomandazioni per la prevenzione in ambito pediatrico - L. Reali
Raccomandazioni per la prevenzione in gravidanza - C. Piscicelli
Gli interventi di prevenzione in ambito ospedaliero - G. Capobianco
Gli interventi di prevenzione sul territorio: il modello di identificazione dei fragili applicato all'AUSL di Bologna - P. Pandolfi
La prevenzione sul territorio: interventi in ASL RM1 e nella Casa nella Salute - M. Goletti, G. De Gregorio
Interventi di prevenzione in ambito sociale - G. Liotta

Da consultare
Area Ondate di calore del portale del Ministero della salute
Opuscoli e poster
I bollettini sulle ondate di calore
Public health advice on preventing health effects of heat. New and updated information for different audiences - WHO 2011

 

 

Ultimo aggiornamento:
4 agosto 2016