Il Comitato scientifico

Con l’articolo 2, comma 4, della legge 4 novembre 2010, n. 183 è stato previsto il riordino degli organi collegiali del Ministero della salute, nel rispetto dei seguenti criteri: 

  1. eliminazione delle duplicazioni organizzative e funzionali;
  2. razionalizzazione delle competenze delle strutture che svolgono funzioni omogenee;
  3. limitazione del numero delle strutture, anche mediante la loro eventuale unificazione, a quelle strettamente indispensabili all’adempimento delle funzioni riguardanti la tutela della salute;
  4. diminuzione del numero dei componenti degli organismi. 

Con Il decreto del Presidente della Repubblica 28 marzo 2013 n. 44, recante appunto il riordino degli organismi collegiali del Ministero della salute, è stato confermato, all’art. 9, il Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie per la durata di tre anni.

Detto decreto ha altresì confermato che i componenti del Comitato strategico e del Comitato scientifico permanente sono nominati con decreto del Ministro della salute e restano in carica fino alla scadenza del termine di durata del CCM, salvo revoca, e possono essere riconfermati.

Come previsto dal comma 8, art.9 del citato decreto il Comitato scientifico permanente del CCM è così composto:

  1. il direttore della Direzione generale della prevenzione del Ministero della salute, che lo presiede;
  2. tre esperti designati dal Ministero della salute;
  3. tre esperti designati dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano.

La norma prevede, altresì, che il Comitato scientifico permanente si possa avvalere di sottocomitati scientifici di progetto, istituiti con decreto del Ministro della salute, su proposta del direttore operativo del CCM.

Il Comitato scientifico permanente svolge le seguenti funzioni:

  1. esprime parere sulla proposta del programma annuale di attività del CCM;
  2. approva i progetti predisposti dal Direttore operativo del CCM di attuazione del programma annuale di attività, salvo che non sia costituito apposito sottocomitato scientifico di progetto.

Con DM del 17 gennaio 2018 (PDF: 1,73 Kb), è stato ricostituito il Comitato scientifico che risulta così composto:

  • Direttore generale della prevenzione sanitaria del Ministero della salute, che lo presiede;
  • Prof. Francesco Cipollone, Professore ordinario settore scientifico-disciplinare Medicina Interna (MED09). Direttore Clinica Medica Università “G. D'Annunzio” Chieti, esperto designato dal Ministro della salute;
  • Prof. Andrea Lenzi, Professore ordinario di Endocrinologia, Direttore della Sezione di Fisiopatologia Medica ed Endocrinologia del Dipartimento Medicina Sperimentale presso la “Sapienza” Università di Roma - Presidente del Consiglio Universitario Nazionale, esperto designato dal Ministro della salute;
  • Dott. Vittorio Miele, Direttore SODc Radiodiagnostica di Emergenza Urgenza - Direttore Dipartimento dei Servizi dell'Azienda Ospedaliera-Universitaria Careggi-Firenze, esperto designato dal Ministro della salute;
  • Dott.ssa Liliana Coppola, esperta della Regione Lombardia, designata dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano;
  • Dott. Gianfranco Corgiat Loia, esperto della Regione Piemonte, designato dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano;
  • Dott. Angelo Muraglia, esperto della Regione Abruzzo, designato dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano.
Ultimo aggiornamento:
17 gennaio 2018