Stress da lavoro

illustrazioneLo stress lavoro-correlato si manifesta quando le richieste dell'ambiente di lavoro superano la capacità del lavoratore di affrontarle o controllarle. A seconda della sua intensità e durata nel tempo, può causare problemi di salute più o meno significativi sia di carattere psicologico che fisico.

Secondo quanto dispone l'articolo 28 del decreto legislativo 81/08 (Testo unico sulla sicurezza), il datore di lavoro deve redigere il documento di valutazione del rischio avendo effettuato anche la valutazione dei rischi collegati allo stress lavoro-correlato.

L'Inail ha messo a disposizione sul proprio portale gli strumenti per valutare e gestire il rischio legato alle situazioni di disagio lavorativo, attraverso un percorso scientificamente corretto, con il coinvolgimento coordinato, partecipato e integrato dei lavoratori e delle figure della prevenzione presenti in azienda.

È stato messo a punto un manuale che contiene: 1) una lista di controllo, da utilizzare nella fase della valutazione preliminare, per rilevare numerosi parametri tipici delle condizioni di stress, 2) un questionario, da utilizzare nella fase di valutazione della percezione soggettiva dei lavoratori, per identificare e caratterizzare il rischio da stress lavoro-correlato e delle sue cause, e 3) una guida per la predisposizione dei focus group, da impiegare nella fase di gestione e monitoraggio, per identificare soluzioni efficaci in base ai risultati emersi dalla valutazione.

Scarica il manuale (pdf 2,2 Mb) e vai sul focus "Stress lavoro-correlato" dell'Inail.

Ultimo aggiornamento: 
11 giugno 2011